GarbatellaToday

Montagnola: tre giorni di Congresso per uno storico passaggio di testimone

Lascia la segreteria del circolo Luca Fontana, dopo 18 anni: “Alla nuova generazione il compito di declinare il comunismo in termini moderni. Senza paura di sbagliare”

Via Fontanellato, all’altezza del civico 69, da oltre 20 anni ospita il circolo Che Guevara di Rifondazione Comunista. Un circolo con una storia antica, in cui confluirono realtà disparate, “una più movimentista, che aveva precedentemente la sede nell’ex Dazio e che aderì con entusiasmo alla nascita del partito. L’altra  invece, la sezione Laurentina, era più conservatrice e probabilmente partecipò più per un’automatica reazione allo scioglimento del PCI, cosa che stava comportando l’abbandono della bandiera e dei simboli storici”. A ricostruire il quadro, in un circolo stipato all’inverosimile, è Luca Fontana. Segretario del Che Guevara nel corso degli ultimi 18 anni. Deciso a passare il testimone.

IL CIRCOLO ED IL TERRITORIO - Dal 1991 al 2013 molte cose si sono modificate. Oltre alla composizione degli iscritti, anche la funzione del circolo è cambiata, “e siamo passati da un’apertura settimanale agli attuali 6 giorni. Poi è cambiata la percezione della gente, che quando ti vede volantinare nel quartiere, non ti dice più che sei fuori della storia”. E c’è anche un altro cambiamento in corso, argomentato attraverso un articolato documento che Fontana legge, davanti ad un centinaio di persone, che ascoltano con empatica partecipazione.

LE TRASFORMAZIONI DEL PARTITO - “Stiamo lavorando alla nascita del nuovo circolo Che Guevara, che avverrà in diretta nel corso di questi 3 giorni di congresso – premette il segretario, che ricorda come – i 20 anni appena trascorsi sono quelli che hanno trasformato  Rifondazione Comunista da partito rappresentate delle lotte a partito strumento utile alle lotte, con lo spostamento dell’iniziativa da dentro a fuori le istituzioni. I prossimi 20 anni  - continua Fontana – pensiamo che siano quelli in cui Rifondazione Comunista si trasformerà da partito strumento utile alle lotte a partito rivoluzionario. Il comunismo non ha più senso  - ammette il segretario del Che Guevara - se non recupera il suo carattere di rottura; se non si emancipa dall’abbraccio mortale con quelle che un tempo erano le forze socialdemocratiche e che oggi si sono trasformate nella lunga mano della finanza internazionale”.

IL NECESSARIO CAMBIO DI RUOLI - Oltre all’analisi dell’evoluzione storica di Rifondazione Comunista, l’attenzione di Fontana è tutta rivolta ai giovani. “ Alla nuova generazione è affidato il compito di guidarci verso il partito che sarà, verso il partito che è capace di uscire con le sue sole forze dall’angolo in cui il potere ci ha confinato, senza concedere nulla alle lusinghe dei poteri forti. E questo – valuta Fontana - comporta un cambio di ruoli per tutti i compagni del Che Guevara. Un cambio che sia funzionale ad accompagnare questa rinascita e questo rinnovamento”.

LA RICOSTRUZIONE DEL CAMPO COMUNISTA - Ma il passaggio, necessita anche di una collaborazione intergenerazionale. “Alla generazione dei saggi, dei compagni che hanno vissuto il 68  - prosegue la disamina - dico che è arrivato il tempo di cambiare atteggiamento e ruolo nel circolo. La vostra generazione si tuffò nel comunismo come un ragazzo nel primo amore. Ma allora invece di lamentarvi della scarsità della formazione dei nostri giovani, invece di continuare a fare voi dei documenti, concentrate le vostre attenzioni alla trasmissione alle nuove generazioni . Non c’è rivoluzione alle porte, ma la lenta e ostinata ricostruzione del campo comunista. Alla nuova generazione  - conclude il suo intervento, passando il testimone - dico che questa sezione è vostra. Siete voi i meglio attrezzati tra tutti per declinare in comunismo in termini moderni, efficaci, di massa, all’altezza coi tempi”. Il Congresso del Circolo Che Guevara, al termine del quale sarà nominato il nuovo gruppo dirigente, si concluderà venerdì 8 novembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento