GarbatellaToday

Boxe, De Carolis in cerca di riscatto: a luglio sfida mondiale al Foro Italico

Il pugile romano ha ripreso il cammino per riprendersi la cintura di campione WBA dei Supermedi. Dopo due anni di assenza torna a combattere nella Capitale. Aperte le prevendite, l'incontro si svolgerà al Foro Italico

Un grande ed atteso ritorno. Giovanni De Carolis, l'ultimo pugile italiano ad aver difeso un titolo mondiale, fa ritorno a casa. Dopo tanti incontri disputati in terra straniera, il boxer della Montagnola ha finalmente l'occasione di esibirsi davanti il pubblico di casa. Non in un luogo qualsiasi però, bensì nella scenografica cornice del Foro Italico.

IL RITORNO - Il 24 luglio, il Centrale del Tennis di Roma si trasformerà in una grande arena. Una serata dall'importante valenza sportiva, visto che De Carolis ed il russo Victor Polyakov si affronteranno nell'ambito del Campionato Internazionale WBA. Un passo in avanti nella carriera del pugile romano che punta a riconquistare il titolo mondiale, lasciato in terra teutonica.

I DUE PUGILI - Anche Victor Polyakov, come gli ultimi avversari di De Carolis, è un pugile del team Saurland. Si tratta di un alteta con un ranking di tutto rispetto: 14 incontri all'attivo, un pareggio ed una sconfitta,  patita proprio in germania dove Polyakov ha stabilito la propria residenza. Diverso il ruolino di marcia del pugile di casa che, dall'alto dei suoi 32 match da professionista, può sicuramente mettere in campo una maggiore esperienza.

LA VOGLIA DI RISCATTO - Quello di De Carolis sarà davvero un atteso ritorno a casa. Il pugile, cresciuto nella Team Boxe di Montagnola sotto la guida di Italo Mattioli e Luigi Ascani, manca in Italia da oltre due anni. Il suo ultimo incontro nella Capitale, vinto ai danni dell'italo senegalese Mouhamed Alì Ndiaye, gli ha spalancato le porte per l'ascesa al titolo mondiale. Conquistato con un KoTecnico, contro il tedesco Feigenbutz, fino all'ora imbattuto. E poi perso, alla seconda difesa, contro il giovane Tyron Zeuge. Si riparte da lì. Dopo un lungo periodo di attesa. Un motivo in più, visto che sono state appena aperte le prevendite, per non fargli mancare il calore di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento