rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Garbatella Garbatella

Municipio e Bilanci: schiarite in vista sulla gestione dei fondi capitolini

Roma Capitale e Municipio si siedono ad un tavolo. Ripristinato il Piano d’Investimenti e garantendo una maggiore condivisione di risorse, “Assessorato per assessorato”

Le scarse risorse assegnate a Roma Capitale all’ex Municipio XI, nell’ultimo anno dell’era Alemanno, potrebbero essere solo un lontano ricordo. In quell’occasione il Presidente Catarci, “ringraziando per l’elemosina ricevuta”, chiarì immediatamente che la mannaia calata sul Municipio, avrebbe avuto conseguenze sul territorio.

TORNA IL PIANO D'INVESTIMENTI - In particolare, a subire il taglio più drammatico fu l’Assessorato alla Cultura, che si trovò praticamente senza budget. Un quadro che, stando alla nota che oggi ha inoltrato il Presidente Catarci, potrebbe esser definitivamente archiviato. “Pur permanendo l’indefinitezza delle cifre relative al bilancio 2014 – ha scritto Catarci, a fronte di un incontro dei Municipi con l’Assessora Capitolina Daniela Morgante - si è stabilito di operare immediatamente per assicurare a tutti i Municipi un relativo Piano Investimenti, cioè quelle risorse per nuove opere e manutenzioni straordinarie che l’ex Sindaco Alemanno ha azzerato per tutta la precedente consiliatura. Per raggiungere tale obiettivo è necessario inserire nei documenti economici municipali, in tutto o in parte, gli introiti derivanti dalle monetizzazioni degli standard urbanistici, delle sanzioni urbanistiche e amministrative, dalle economie d’appalto, dagli oneri concessori, dalle occupazioni di suolo pubblico, dalle concessioni commerciali, dalle rette per le mense scolastiche…”

MAGGIOR CONDIVISIONE DELLE RISORSE - Dunque il primo risultato è quello di tornare ad avere dei fondi, per realizzare un Piano d’Investimenti. C’è poi dell’altro. “ Per raggiungere un secondo obiettivo condiviso, quello di attivare una distribuzione più equa dei fondi disponibili, l’Assessora al Bilancio convocherà incontri specifici, Assessorato per Assessorato, alla presenza degli Enti municipali. In tal modo si scende subito sul piano operativo – osserva Catarci - indicando tema per tema la quota che resta al centro e quella che va ai territori, con il risultato di scongiurare le disparità eclatanti ed in particolare i vergognosi ‘zero’ su cultura, sport e comunicazione istituzionale che sono stati una costante degli ultimi bilanci. Il terreno è tracciato in maniera significativa – ha concluso soddisfatto Andrea Catarci - ora si evitino gli arroccamenti delle istanze centrali come di forze politiche che in passato hanno vanificato tentativi simili.” 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio e Bilanci: schiarite in vista sulla gestione dei fondi capitolini

RomaToday è in caricamento