GarbatellaToday

Primarie municipali: al CTO Catarci presenta il programma “Avanti Veloce”

Catarci:"E' un motto per sintetizzare il desiderio di superare, rapidamente, il peso di una crisi che è stata fatta pagare troppo caramente ai romani"

Dall’Aula Magna del CTO, luogo simbolo della resistenza di centinaia di lavoratori ospedalieri, Andrea Catarci ha lanciato il programma ed il comitato elettorale che lo accompagneranno in vista delle primarie municipali del centro sinistra.

IL RINGRAZIAMENTO DEL CTO - L’incontro è stato aperto da Marco Vacca, l’operatore esternalizzato del CTO che tante volte abbiamo ascoltato rivendicare, con piglio e determinazione,  il ruolo dell’ospedale di Garbatella.  Eppure anche in una persona abituatasi a parlare davanti ad un pubblico numeroso, non è stato difficile catturare l’emozione per  il dover aprire la campagna elettorale d’una persona “che ha tenuto in piedi la nostra battaglia sin dal 2008 – ha riconosciuto Vacca–ed alla quale tutto il CTO, dagli operatori ai primari, dagli ausiliari ai tecnici, vuole esprimere un sentito ringraziamento per la sua appassionata presenza, ad ogni ora del giorno e della settimana in cui l’abbiamo contattato”.

LA CARTINA DI TORNASOLE - La seconda  a prendere la parola è stata la Capogruppo di SEL Paola Angelucci che, in qualità di portavoce d’un comitato composto da sole donne, ha voluto ricordare alcuni aspetti meno noti del minisindaco, come “il fatto di essere un padre, cosa che lo ha reso ancor più comprensivo sia dei bisogni dei genitori, che di quelli dei loro giovani figli”. Ma soprattutto inteso a sottolineare che “sotto la Presidenza di Catarci ,si è riusciti a fare un buon governo senza risorse, una resistenza contestuale ad un’opposizione forte. Il  Municipio XI, sotto la guida di Catarci – ha commentato Angelucci -  è stata la cartina di tornasole della resistenza romana, e credo che questo sia un altro dei punti dirimenti per cui è indispensabile sostenerlo alle prossime primarie”.

LA RETE DI SUPPORTO - E’ stato poi il turno dello stesso candidato che, scegliendo di cominciare dai ringraziamenti, si è rivolto anche ai tanti consiglieri municipali presenti “che stanno attivamente all’interno del Comitato, come Michele Nacamulli (Pd), Pietro Mannarino (Pd), Roberto Palosca (Pd), Massimo Cartella (Idv), Luca Gasperini (Pd), Bernardo Campitiello (Pd) ed Andrea Mocciaro (Api)  oltre a Donato Mattei (SEL) e Paola Angelucci (SEL). Michele Nacamulli si occuperà dell’organizzazione del Comitato”. Mettendo da parte le polemiche dei giorni scorsi, “per le forme di protagonismo, ora dichiarate ora sotterranee, che miravano a costruire pezzi di egemonia e che abbiamo apertamente criticato” Catarci si è concentrato sul programma.

AVANTI VELOCE - “ Abbiamo scelto uno slogan un po’ strano – Avanti Veloce – che vuole sintetizzare in due parole un concetto: in questi anni abbiamo fatto tanta resistenza, buon governo creativo e abbiamo parallelamente vissuto le sofferenze della nostra città e della nostra gente. Dentro questo quadro siamo rimasti immersi e mentre facevamo qualcosa di buono e positivo, vedevamo quanto fossero insufficienti le nostre pratiche, a far riemergere la città con un sindaco ed una giunta che ci ha fatto pagare troppo  questa crisi troppo. C’è tanta vitalità culturale e partecipativa che anziché essere un elemento di argine, anziché esser sostenuta e rafforzata, veniva continuamente frustrata.  Mentre bisognava farne il fronte, la linea gotica ed invece si sono scelto di mortificarla con operazioni clientelari finite sui giornali. A questa Roma noi diciamo ‘Avanti Veloce’: questa crisi l’abbiamo pagata troppo e dobbiamo svoltare rapidamente. Dalla vertenza dell’ex fiera ed alle speculazioni che vi sono legate,a quella dell’ex deposito ATAC, dalla situazione del CTO, a quella degli ex mercati generali” passando per tutti quei temi sui quali, giorno per giorno, il Presidente Catarci ha costruito la propria capacità amministrativa e di proposta alternativa “divenendo la cartina di tornasole – per dirla con Angelucci – della resistenza romana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento