rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Garbatella Garbatella / Circonvallazione Ostiense

Garbatella: il degrado delle aree verdi e le possibili soluzioni

Per risolvere il problema della scarsa manutenzione in molte aree verdi, il Presidente del Municipio XI propone un passaggio di consegne tra Assessorati capitolini

I parchi di Roma. L’argomento è stato più volte lanciato nel corso dell’ultimo mese. Rischiando di annoiare il lettore, col timore di creare un tormentone estivo, si è più volte affrontato il tema della scarsa manutenzione del verde cittadino.

LA MANUTENZIONE DEL VERDE. Le aree prese in considerazione sono state le più disparate. Dal caso eclatante della Tenuta di Tor Marancia, in gran parte ancora inaccessibile, nonostante il progetto di riqualificazione tanto decantato. Passando per i cantieri perenni, come quello di viale Alessandro Severo, dove le giovani alberature rimaste senz’acqua, si sono rapidamente essiccate. Aggiungendo degrado al degrado, in un sito semi abbandonato, dove almeno una volta ci giocavano a baseball.
Abbiamo parlato, ripetutamente, delle difficoltà nell’apertura del parco di Via Villa di Lucina, a pochi passi da viale Giustiniano Imperatore. E numerose volte abbiamo affrontato il tema dei parchi Scott, Pullino, Serafini e Nobels.

PASSAGGIO DI CONSEGNE. E proprio su questi ultimi, è tornato a parlare anche il Presidente del Municipio XI Andrea Catarci, in una denuncia, quasi invettiva, nella quale chiama in causa l’Assessore alle Periferie Fabrizio Ghera di cui si chiede “perché un Assessore che non ha tra i propri compiti la manutenzione dei Parchi, si ostina a mal gestire le nostre preziose aree verdi e non le passa al suo collega che ha in organico giardinieri, personale qualificato e mezzi idonei?” Il collega cui Catarci fa riferimento, è l’Assessore all’Ambiente Marco Visconti. “Se è vero che la competenza su tali aree – puntualizza il Minisindaco - è stata affidata dalle precedenti Amministrazioni comunali all’Assessorato alle Periferie, in quanto soggetto che ne ha curato le recenti riqualificazioni, è allo stesso tempo innegabile che in quattro anni di Giunta Alemanno si poteva perlomeno passare la responsabilità all’Assessorato all’Ambiente ed al Servizio Giardini, in modo da garantire perlomeno il servizio standard”.

ISTITUZIONI E AREE VERDI. Un’opzione che, come effetto, potrebbe comportare lo snellimento delle pratiche necessarie ad avviare le manutenzioni dei parchi romani. Secondo il punto di vista del Presidente Catarci. Dopodiché, ridurre la questione del decoro nelle aree verdi, alle sole responsabilità capitoline, rischia di non risolvere un tema che, come nel caso della Tenuta di Tor Marancia, chiama in causa soggetti istituzionali diversi da quelli comunali. E di cui inevitabilmente, col rischio di trasformarlo in un tormentone, si dovrà tornare a parlare.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatella: il degrado delle aree verdi e le possibili soluzioni

RomaToday è in caricamento