Mercoledì, 22 Settembre 2021
Ardeatino Tor Carbone

Studentessa stuprata nel garage sotto casa a Tor Carbone

La ragazza è stata avvicinata e minacciata con un coltello alla gola nel suo box di via Sommer. Molte le analogie con il caso della Bufalotta, avvenuto 1 mese fa. C'è già chi parla di stupratore seriale

Nuova violenza sessuale consumata in un garage. Dopo l'episodio di 3 settimane fa a Bufalotta, ieri una studentessa di 21 anni è stata violentata in un box di via Sommer in zona Tor Carbone.

La giovane stava parcheggiando nel garage condominiale quando è stata prima avvicinata e po aggredita da un uomo celato da un passamontagna che le ha puntato un coltello alla gola. E' la stessa polizia ad accostare l'episodio di questa notte con quello della Bufalotta.

La giovane dopo essere stata soccorsa è stata trasportata all'ospedale Sant'Eugenio. Anche lo stupratore della giornalista aggredita alla Bufalotta il 5 giugno scorso durante l'aggressione aveva il volto coperto da un passamontagna, era armato di coltello e parlava italiano.

LA TESTIMONIANZA DEI VICINI
I vicini della ragazza la descrivono come una bella ragazza, sempre preparata, ma non appariscente.

Un'amica della ragazza ha raccontato: "Ho appreso quanto è accaduto da sua madre. Lei studia all'università ed è una ragazza di buona famiglia".

La vittima abita in una zona isolata, vicino a un piccolo parco, all'interno di una delle tante villette familiari a schiera di due piani, color mattone. Un quartiere residenziale di nuova generazione, come tanti a Roma in periferia, privo di negozi, dove abitano tutte famiglie benestanti. All'entrata dei garage dove è stata stuprata la ragazza c'é un cancello elettronico e all'interno, in un angolo, una telecamera. Ogni singolo box è collegato alla relativa abitazione con una porta interna.





Visualizzazione ingrandita della mappa
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentessa stuprata nel garage sotto casa a Tor Carbone

RomaToday è in caricamento