Ardeatino Montagnola

Prove di dialogo tra Municipio VIII e insegnanti supplenti: sospesa l’agitazione

Il Municipio VIII si fa da intermediario con Roma Capitale sul rinnovo del Contratto Decentrato e le insegnanti supplenti, sospendono la loro mobilitazione

Le insegnanti supplenti degli asili nido, mostrano di fidarsi del Municipio VIII. Tramite una lettera, hanno fatto sapere di aver interrotto le manifestazione di protesta che, ormai da diverso tempo, le vedeva protagoniste. E che le aveva portate a fare dei sit-in di protesta, anche in via Benedetto Croce.

LA LETTERA DELLE INSEGNANTI - L’interlocuzione con l’Ente di prossimità ha funzionato. “Le supplenti terza fascia dell'VIII Municipio – leggiamo nella loro comunicazione -  riprenderanno regolarmente le proprie attività comunicando la  propria disponibilità presso l'ufficio del personale. Tale scelta, di sospendere il disservizio – spiegano nella lettera -  scaturisce dai riscontri positivi alle nostre istanze ottenuti dalle Istituzioni municipali, e dalla paventata possibilità di apertura di un  tavolo di confronto sui precari presso le Istituzioni capitoline”.

IL DIALOGO CON IL TERRITORIO - Si tratta di una dimostrazione,da parte dell'Ente di prossimità, di quanto sia importante la funzione che assolve. Attraverso il dialogo con le realtà del territorio infatti, si è registrato un significativo passo in avanti. “Il Municipio Roma VIII ha dimostrato nei fatti che sta tentando di evitare che si arrivi ad una situazione esplosiva. Si è scritto dal 29 luglio scorso all’Assessora Capitolina alla Scuola, proponendo di risolvere in altro modo i problemi del settore scolastico, ma nessuna risposta è arrivata in merito. L’Ente di prossimità - spiega il Minisindaco - ha incontrato le organizzazioni sindacali e trasmetterà il relativo verbale alla Giunta Capitolina, per far comprendere che il passo in avanti da fare è quello di condividere con i dipendenti le scelte strategiche per la città”.

IL CONTRATTO DECENTRATO - Al centro del contenzioso il Contratto Decentrato motivo, per il Presidente Catarci, di “una giusta lamentela cui si è dato ascolto”.  L'appello del Municipio VIII si rivolge infine alle istituzioni capitoline.   “Il Contratto Decentrato sia un’occasione di innovazione, di condivisione e di partecipazione. Solo così  - ha concluso il Presidente del Municipio - si potrà procedere a quel cambiamento da tutti invocato ma ancora non realizzato.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prove di dialogo tra Municipio VIII e insegnanti supplenti: sospesa l’agitazione

RomaToday è in caricamento