GarbatellaToday

Tor Marancia, fumata bianca per la scuola media: firmato l'atteso trasferimento

Firmato il verbale che dà il via libera al trasferimento della scuola media Spizzichino. Bonessio: "Abbiamo agito da pungolo alle istituzioni che avevano sottovalutato la questione". Soddisfatti i genitori: "Finalmente una sede degna di questo nome"

E’ ufficiale. Alla ripresa dell’anno scolastico, gli studenti della Spizzichino saranno trasferiti nell’ex Istituto Superiore Caravaggio. Una buona notizia, attesa dalla comunità locale. Il nuovo plesso è infatti più nuovo e dispone di una palestra e di un giardino, oltre che di aule più moderne. "Abbiamo liberato la struttura al civico 98 durante lo scorso inverno - spiega Paola Trasarti, direttrice amministrativa dell'Istituto Superiore Caravaggio - in modo da lasciare spazio alla scuola media. Noi recuperiamo, così facendo, le aule che avevamo precedentemente loro assegnato". In altre parole, il liceo artistico intitolato al celebre pittore, rimane nell'edificio la cui facciata è impreziosita da una monumentale opera di Street art. La sede di viale Odescalchi 98 invece, va ad ospitare solo la scuola media.

L'ASSENZA DEL M5S - “Tor Marancia avrà finalmente la sua scuola media – annunciano Andrea Catarci e Amedeo Ciaccheri, della Coalizione Civica del Municipio IX - dopo 9 mesi di attesa, resistendo ad un Municipio VIII commissariato e all'assenza del Campidoglio, nonostante lo scoraggiamento e le attese infinite, il primo passo per una nuova sede della scuola media a Tor Marancia è fatto. Questa mattina, nel corso del sopralluogo con i responsabili tecnici, è stato firmato, alla presenza dei Dipartimenti comunali e della Città Metropolitana, il verbale che dà il via libera al trasferimento della scuola media Spizzichino presso i locali dell'ex istituto Superiore Caravaggio di via Odescalchi 98”. C’è spazio anche per una sottolineatura polemica. Durante la riunione della mattinata, “abbiamo registrato l’assenza delle istituzioni politiche capitoline del M5s”. Polemico anche l'ex capogruppo di SEL in CAmpidoglio Gianluca Peciola. "TorMarancia avrà la sua scuola media - si legge in un tweet -  Nonostante l' incapacità dell'mministrazione #5Stelle. E' una vittoria del comitato genitori-insegnanti e degli studenti".

ITER POLITICO COMPLETATO - La replica è stata immediata. “La mia presenza non era assolutamente necessaria – sottolinea la presidente della Commissione Scuola Maria Teresa Zotta  – l’incontro era di natura squisitamente tecnica e riservato ai soli Dipartimenti Patrimonio di Roma Capitale e della Città Metropolitana”. Come tiene a precisare la consigliera pentastellata “l’iter politico era già stato ampiamente espletato e, di conseguenza,  l’indirizzo politico aveva già pienamente assolto alle funzioni di propria competenza”.

LA SOLLECITAZIONE - Il risultato ottenuto è stato salutato con grande soddisfazione dagli insegnanti e dai genitori interessati dalla vicenda. “Siamo felici del risultato ottenuto – afferma Nando Bonessio insegnante della scuola media ed RSU d’Istituto – voglio apertamente ringraziare tutta la comunità scolastica, composta dai genitori e dai lavoratori, che nell’interesse degli alunni ha sostenuto e combattuto questa battaglia finalizzata prima di tutto al riconoscimento del diritto allo studio. Più volte abbiamo dovuto agire da pungolo facendo forti pressioni nei confronti di un’Amministrazione che probabilmente all’inizio aveva sottovalutato l’importanza della questione e non era riuscita a coordinare gli uffici competenti. Consapevolmente però avevamo costruito un forte consenso e condivisione alla soluzione della problematica fra tutte le forze politiche presenti sul territorio che sono state presenti ed hanno attivato tutti i canali possibili.”

PROGETTI FUTURI - Il trasferimento apre le porte anche a suggestive ipotesi, circa il ruolo che la nuova sede di viale Odescalchi 98 può assolvere nel quartiere. “Finalmente iTor Marancia, un importante territorio per il Municipio Roma VIII, avrà una nuova sede degna di questo nome per la scuola media dell’obbligo e sarà possibile iniziare a programmare un rilancio dei servizi culturali e sociali in favore dei cittadini – ha dichiarato il Presidente del Consiglio d’Istituto Fabio Giardinetti in rappresentanza dei genitori– Pensiamo ad una sede che svolga anche un ruolo cardine tra la scuola e le tante realtà sociali presenti nel quartiere come gli orti urbani,  le associazioni culturali e quelle sportive.” Lo spazio per farlo, adesso c'è.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento