Mercoledì, 16 Giugno 2021
Ardeatino Ardeatino

Dai Granai alla Sardegna un comune denominatore: la Street Art a Roma 70

Dalla Sardegna, appsando per la Francia, la Polonia, la Norvegia e la Spagna, lo Street Artist Tellas ha disegnato sulle facciate della scuola Dalla Chiesa, le origini della zona: il Granaio di Nerva

Come avevamo annunciato pochi giorni fa, una delle più importanti opere di Street art era in corso. Si trattava di ridisegnare da cima a fondo una scuola di Roma 70. Un parallepipedo di cemento come tanti ne sono stati costruiti, durante gli anni ’80. Un edificio anonimo, che adesso non lo è più per niente.

INTERVENTO UNICO - “Nel quartiere di Roma 70 è terminata la prima fase di riqualificazione della scuola Dalla Chiesa. L’intervento, unico nel suo genere, è stato realizzato a costo zero per l’amministrazione municipale attraverso  l’ imponente opera del pittore Tellas, in collaborazione e con il coinvolgimento dell’istituzione scolastica e dell’Associazione Culturale 999Contemporary, utilizzando materiali ecosostenibili e riqualificando le pareti dell’intero edificio.” ricorda Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma VIII.

ARTISTA INTERNAZIONALE - L’artista che è stato chiamato a realizzare questo capolavoro viene dalla Sardegna ed infatti “Tellas, il  suo nome, in sardo anditoc vuol dire ‘pietre’ Si tratta- spiega l’Associazione 999Contemporary - di uno street artist chiamato a dipingere in Norvegia, in Polonia, in Spagna, in Francia, é stato uno dei protagonisti della Tour Paris 13, la più importante mostra di street art mai realizzata.”

VERNICI ECOSOSTENIBILI - “Il lavoro sulla scuola di Roma 70 nasce dalla storia di quel territorio che ospitava i Granai di Nerva, imperatore del I° secolo d.c., dove Tellas realizza la sua natura che riveste l’intero edificio, un intreccio di foglie di grano, grandi girasoli, rami. Si ringrazia OIKOS – prosegue la 999Contemporary -, l’azienda che ha deciso di investire sulla Street art e che ha fornito le vernici ecosostenibili utilizzate dall’artista".

ARTE E DECORO - " L’intervento permette di andare a rimodellare pareti scrostate dal tempo – conclude Catarci -, su cui da oggi  i cittadini del territorio, studenti ed operatori scolastici potranno ammirare una delle più grandi opere di Street art mai realizzate.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai Granai alla Sardegna un comune denominatore: la Street Art a Roma 70

RomaToday è in caricamento