rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Il caso / Tor Marancia / Via Appia Antica, 16

"Notti insonni e musica fino alle 4 del mattino": i residenti contro un locale sull'Appia Antica

A raccogliere le segnalazioni degli abitanti è la consigliera del municipio VIII, Simonetta Novi: "Il problema esiste dallo scorso anno". La replica del locale: "Abbiamo tutte le autorizzazioni"

Con l’arrivo dell’estate si ripresenta una delle battaglie più accese della stagione, quella tra i residenti e i locali che organizzano attività all’aperto con musica ad alto volume fino all’alba. Accade al Flaminio, con l’annosa lotta tra il ristorante del Maxxi e gli abitanti delle vie limitrofe. E anche su via Appia Antica 16, dove si trova un ristorante “che dalla tarda serata e fino alle due del mattino, ma nel weekend anche fino alle 4, tormenta i residenti con la musica ad alto volume, costringendoli a notti insonni”, denuncia la consigliera del municipio VIII, Simonetta Novi, che ha raccolto le segnalazioni degli abitanti del quadrante di parco Scott. Sul sito del locale, Solum Roma, infatti, è indicato chiaramente l'orario di apertura fino alle 2 durante la settimana, con serate fino alle 4 del mattino il venerdì e il sabato. 

Primo weekend in bianco

Quello appena trascorso è stato un weekend con pochissime ore di sonno per i residenti dell’Ardeatino, proprio a causa della musica ad alto volume. A farne le spese sono soprattutto gli abitanti di via Carlo Conti Rossini, via Girolamo Segato, via Giulio Adamoli e via Cornelio Magni. Ma sono interessate dal fenomeno “seppur in maniera minore”, secondo Novi, anche via Ignazio Guidi, via Eusebio Chini, via Tito Omboni, via Giacomo Trevis, via Roberto Scott. Tutte strade, queste, in cui i residenti raccontano di aver passato notti insonni a causa della musica troppo alta proveniente dal locale. “Alcuni di loro hanno anche chiamato il 112” sottolinea la consigliera municipale.

Una questione annosa

La vicenda, comunque, non è nuova. Il problema si era presentato in forma analoga già la scorsa estate: “Tra giugno e settembre 2023 sono stati presentati tre accessi agli atti e due esposti, di cui uno a mia firma e uno da parte di 13 residenti della zona – spiega Novi -. In più, il 23 settembre è stato presentato un esposto finale alla Procura della Repubblica. Il locale è stato anche sanzionato, da parte della polizia locale, per mancata osservanza dell’orario di cessazione delle esecuzioni musicali. Ma nulla sembra essere cambiato ed ecco che il problema si è ripresentato anche quest’anno”. L’idea, dunque, ora è cambiare strategia, ovvero “inviare quante più segnalazioni possibili al Dipartimento Ciclo dei rifiuti, a cui compete la prevenzione e il contenimento dell’inquinamento acustico – spiega Novi – per chiedere di disporre delle rilevazioni fonometriche da parte di Arpa Lazio, nelle case dei residenti in cui il problema viene avvertito maggiormente”. La polizia locale, lo scorso anno, aveva fatto sapere di aver effettuato dei sopralluoghi al locale per verificare il disturbo provocato dalle emissioni sonore. Con esito negativo. Un risultato che, però, non corrisponde a quella che è la situazione secondo i residenti della zona, che quest’anno, come anche il precedente, continuano a lamentare notti in bianco a causa della musica e promettono battaglia.

La risposta del locale

Contattata da RomaToday, la proprietà del Solum Roma ha fatto sapere di essere dotata di tutti i permessi e le autorizzazioni necessarie per portare avanti le attività organizzate nel locale e di aver effettuato, proprio lo scorso weekend, una verifica con i tecnici per controllare che il volume della musica della discoteca non sforasse i limiti previsti dalla legge, per non disturbare i residenti della zona. "Quella della discoteca - ci tengono comunque a far sapere dal Solum - non è l'attività principale del locale che, invece, soprattutto questa estate punterà molto di più sulla ristorazione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Notti insonni e musica fino alle 4 del mattino": i residenti contro un locale sull'Appia Antica

RomaToday è in caricamento