Ardeatino Montagnola / Via Fonte Buono

Renato Zero, per i settant'anni in regalo una targa dal Municipio VIII

Approvata all'unanimità la proposta di consegnare una targa a Renato Zero per il particolare legame con il territorio. Il cantautore, negli anni della gioventù, ha vissuto alla Montagnola

Sono tanti gli attestati di stima ed i regali che Renato Zero è destinato a ricevere per i suoi settant’anni. Uno di questi però lo riceverà dal Municipio VIII.

L'iniziativa istituzionale

Il parlamentino di via Benedetto Croce, per festeggiare il compleanno del celebre cantautore romano, ha deciso di consegnargli una targa. La proposta, presentata a sorpresa dal consigliere leghista Simone Foglio, è stata subito votata all’unanimità. La decisione di tributare un omaggio al popolare cantante è stata motivata dal “particolare legame” che, Renato Zero, “ha con il nostro territorio” dove effettivamente è vissuto. Un rapporto che è stato fonte d' “ispirazione per canzoni rimaste nella storia della musica italiana”.

Il ricordo

“Renato Zero abitava in via Fonte Buono ed io sono crescito ascoltando gli aneddoti che mio zio materno, suo amico negli anni giovanili, mi ha raccontato sul conto del cantante, di cui sono un grande ammiratore.  Tra l'altro ricordo che il cantautore qui ha mosso i primi passi della sua carriera artistica. Ad esempio - ha sottolineato il consigliere Foglio - esibendosi nella tensostruttura  che per molti anni è stata montata in via Costantino. Era allestita proprio dove ora è presente l’albergo bianco” dai residenti sarcasticamente ribattezzato “il bidet”.

L'affetto dei residenti

La decisione di consegnare una targa al cantautore romano è stata accolta con soddisfazione anche da chi abita nel territorio.“Siamo molto soddisfatti di questa iniziativa - ha commentato Paolo Colombini, presidente del Comitato di Quartiere della Montagnola - perchè Renato Zero è una parte di noi, sia per chi lo ha conosciuto quando viveva qui, sia per chi ha solo potuto solo sentirne i racconti. E' quindi un vero orgoglio poterlo annoverare fra i "Montagnolesi". L'affetto che Roma Sud tributa al popolare contante è genuino. Trasversale. E visto quanto tempo è trascorso da quando Zero ha lasciato questo quadrante, si può concludere che sia anche estremamente radicato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renato Zero, per i settant'anni in regalo una targa dal Municipio VIII

RomaToday è in caricamento