GarbatellaToday

Rifiuti nel Municipio VIII, la nuova Giunta convoca Ama: "La situazione è drammatica"

Previsto un primo incontro tra le nuova giunta e l'azienda municipalizzata. Ciaccheri: "La gestione dei rifiuti è una nostra priorità"

Nella foto: via Giuseppe Berto il 3 luglio

Dall'Ardeatino alla Garbatella, i residenti del Municipio VIII continuano a segnalare la deprecabile condizione in cui versa il territorio. I cassonetti debordano di rifiuti e, anche nei casi in cui sono stati svuotati, Ama non ha provveduto a rimuovere i sacchetti da terra. Una condizione che rischia di degenerare con l'innalzamento nella colonnina di mercurio.

La presa di coscienza

La situazione in cui si trova Municipio è nota anche ai nuovi amministratori, subentrati al commissariamento della Sindaca Raggi dopo le elezioni dello scorso 10 giugno. “Già dai primi giorni di lavoro della nuova Giunta  - fanno sapere il neopresidente Ciaccheri e l'assessore all'ambiente Centorrino - abbiamo riconosciuto tra le priorità del territorio la situazione drammatica relativa alla raccolta dei rifiuti e per la vivibilità del territorio in generale, visto il ruolo di controllo da svolgere come nuova amministrazione dopo il lungo commissariamento".

Una mano tesa

Da parte della nuova amministrazione si punta a coinvolgere Ama e Servizio Giardini nella gestione del territorio. L'obiettivo dichiarato è di iniziare con approccio collaborativo e deciso il percorso di interventi da realizzare sul nostro territorio. In termini operativi, all'azienda municipalizzata verrà chiesto "un report settimanale ed uno mensile sulla programmazione della raccolta, dello spazzamento e sulle attività operative previste nel Municipio VIII". 

La prima riunione con Ama

Le strade però restano sporche ed i rifiuti continuano a restare a terra. Ora la Raggi non governa più il territorio. Ma proprio per questo l'Ente di prossimità deve trovare una soluzione. “Sappiamo che la situazione delle risorse umane e operative del territorio è fortemente carente" dichiarano Ciaccheri e Centorrino. Tuttavia, fatta questa premessa, occorre individuare una via d'uscita perchè il caldo, rende pericolosamente insopportabile la presenza dei rifiuti in strada. Per questo il presidente e l'assessore all'ambiente fanno sapere di aver "già chiesto un incontro, per giovedì mattina, con i vertici dell'azienda municipalizzata". Sarà quello il banco di prova per verificare se, da parte di Ama, c'è l'intenzione di collaborare in maniera costruttiva nella gestione del territorio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento