rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Ardeatino Tor Marancia / Piazza dei Navigatori

Piazza dei Navigatori, la trasformazione ha inizio: si parte con il nuovo mercato

Prendono il via i cantieri: previsto un nuovo palazzo ma anche nuovi parcheggi ed un'area verde

Prima verrà realizzato un nuovo mercato rionale. Poi seguiranno una serie di interventi destinati a restituire spazi pubblici, aree verdi, parcheggi ed un nuovo edificio. Entra nel vivo il programma urbanistico di “Piazza dei Navigatori”. 

La nuova convenzione urbanistica

Quattro anni fa era arrivata la firma della convenzione che poneva fine ad un vecchio contenzioso. Al comune sono stati assegnati quasi 17 milioni di euro, che l’allora amministrazione Raggi ha destinato al territorio, attraverso il processo di “bilancio partecipato”. Al tempo stesso sono state definite le opere che, insieme ad un nuovo palazzo, troveranno spazio nel quadrante di Piazza dei Navigatori: si tratta di un mercato rionale; una nuova bocciofila, da realizzare al posto dell’attuale, in procinto d’essere demolita; un immobile denominato “Foresta romana” affidato all’architetto Mario Cucinella; 12mila mq di parcheggi pubblici e 16mila di verde.

“Dopo anni di fermo e vicissitudini giudiziarie la rivoluzione del quadrante Piazza dei Navigatori, Tor Marancia, ex Fiera di Roma inizia a prendere forma” ha dichiarato l’assessore all’urbanistica Maurizio Veloccia, a margine di un sopralluogo effettuato insieme al minisindaco Amedeo Ciaccheri. “Nell’ultimo anno, insieme al municipio Roma VIII, abbiamo lavorato per avviare immediatamente le opere pubbliche che il quadrante attende da anni per cui l’inizio di questi lavori ci riempie di soddisfazione” ha aggiunto Veloccia.

Un contenzioso risolto

Nel luglio del 2018, l’amministrazione e la proprietà del complesso urbanistico, hanno firmato una nuova convenzione con cui è stato riavviato il programma urbanistico chiamato “Piazza dei Navigatori e viale Giustiniano Imperatore”. Bloccato per anni, il programma aveva portato alla costruzione di un edificio a specchi sulla Cristoforo Colombo, e di un albergo mai inaugurato, il cosiddetto bidet di San Paolo, messo poi all’asta per il fallimento del suo costruttore. Rimaneva un altro edificio da costruire ma l’amministrazione, rimasta scottata dai mancati investimenti promessi dai costruttori, ne aveva bloccato l’iter edificatorio. Da quattro anni il processo si è riavviato, portando alcuni benefici nel quadrante di piazza dei Navigatori ed in quello di Tor Marancia, ma anche in altri quartieri che non erano interessati dai lavori, secondo le preferenze espresse dalla cittadinanza con “il bilancio partecipativo”. 

Il nuovo edificio di piazza dei Navigatori

La novazione urbanistica, come accennato, prevede anche la costruzione dell’immobile “Foresta romana” che avrà una destinazione mista: commerciale, direzionale e residenziale con una porzione, circa 1000 mq., da adibire a social housing con canone concordato. A questo edificio sarà integrato il mercato rionale, che il Campidoglio fa sapere partirà entro dicembre, mentre a gennaio inizieranno gli interventi per le opere di urbanizzazione che prevedono anche la rimodulazione della viabilità con l’inserimento di una complanare su via delle Sette Chiese e con interventi atti a ridurre il traffico nell’incrocio tra via Cristoforo Colombo e via di Tormarancia /via Genocchi.

“Finalmente partono le opere pubbliche di piazza dei Navigatori – ha commentato il presidente Ciaccheri – L’obiettivo  dopo le annose vicende che hanno interessato l’area nel corso degli ultimi dieci anni, è quello di vedere riqualificato l’intero quadrante con opere di interesse pubblico generale, i giardini, le piazze pubbliche, il nuovo mercato rionale, nonché l’intervento sulla viabilità. Ora attenzione massima dell’amministrazione per garantire tempi celeri e finalmente quella restituzione di risorse pubbliche a un intero quadrante da troppo tempo in attesa”.

Il rendering delle trasformazioni urbanistiche previste a piazza dei Navigatori

La dedica alla professoressa Maglio

“Tra poche settimane finalmente inaugureremo il primo cantiere a partire dai giardini di questa piazza storica - ha aggiunto qualche ora più tardi il minisindaco Ciaccheri - Mancherà però una persona, una tra le tante che hanno combattuto per rendere giustizia a questo quartiere, sicuramente per me e per tanti di noi tra le più importanti, la professoressa Nicoletta Maglio, straordinaria pasionaria anche nella estrema eleganza che l’ha sempre contraddistinta, che proprio pochi giorni fa ci ha lasciato. Nicoletta è stata anima di questa battaglia, tanti che oggi affermano di esserci stati, in verità hanno solo raccolto il suo impegno. A casa di Nicoletta per anni abbiamo lavorato insieme anche quando il terzo palazzo è stato nuovamente legittimato con la giunta comunale precedente, senza perderci d'animo nell'interesse di trarre il massimo da tanti anni di battaglie”. A lei è dunque dedicato l'avvio degli interventi attesi nel quadrante. Il cui piano dei lavori, ha promesso Ciaccheri “sarà importante e lo condivideremo insieme in un incontro pubblico nella prima metà di dicembre, sentendo lo sguardo attento della professoressa Maglio su questa piazza e questo quartiere che tanto ha amato”.

Articolo aggiornato il 22 novembre alle ore 10.25

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza dei Navigatori, la trasformazione ha inizio: si parte con il nuovo mercato

RomaToday è in caricamento