menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano Freddo, a Tor Marancia la prima struttura aperta a Roma: ospiterà 16 persone

Ai clochard del territorio provvedono Municipio e IPAB San Michele. Presidente Ciaccheri: “Roma necessita d’un piano di accoglienza alla sua altezza”

Dall’8 dicembre le persone senza fissa dimora che vivono nel territorio municipale hanno un posto dove trascorrere la notte. Anche quest’anno, della sinergia attivata tra l’ente di prossimità e l’IPAB, beneficiano i cittadini più fragili.

Il piano freddo municipale

Per il terzo anno consecutivo, nei locali di Tor Marancia, è stato attivato un piano freddo municipale. “Abbiamo deciso di accelerare i tempi e aprire per primi a Roma uno spazio adeguato al ricovero di chi si trova oggi in strada ad affrontare l'arrivo dell'inverno e il maltempo di questi giorni” ha spiegato il minisindaco Amedeo Ciaccheri.

Come accedere

Come avvenuto in passato Tosti sono state aperte le porte di piazzale Antonio Tosti ai clochard che potranno accedervi attraverso segnalazioni dirette ai servizi sociali territoriali, oppure tramite la Sala Operativi Sociale che, h24, risponde al numero verde  800.440.022. 

Il servizio garantito

Nei locali, che quest’anno sono quelli dell’ex asilo nido, possono essere accolte fino a sedici persone. Avranno un pasto caldo serale, un letto e delle docce calde dove potersi ristorare. Uno spazio per socializzare, un monitoraggio sanitario anti COVID-19 e un servizio di assistenza psicologica nonché una collaborazione attiva con Sant'Egidio Onlus e la rete #MunicipioSolidale. L’assistenza invece sarà curata dalla Cooperativa Ambiente e Lavoro.

La necessità di un piano cittadino

I locali sono stati visitati, nel giorno dell’Immacolata, dal minisindaco e dall’assessora alle Politiche sociali Alessandra Aluigi. “E’ un primo passo per un’ esigenza che coinvolge a Roma centinaia di persone che - ha sottolineato il presidente Ciaccheri - ancora di più oggi avrebbero bisogno di un programma d'accoglienza all'altezza di una metropoli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento