GarbatellaToday

Tor Marancia e I 60: "Stessa contiguità che c'era con il Parco dell'Appia Antica"

Bonessio (Verdi) "La continuità tra il Parco dell'Appia Antica e quello di Tor Marancia, perché non vale anche tra quest'ultimo e l' I 60?"

A margine dell’incontro svoltosi presso l’ex Urban Center di Garbatella, abbiamo avuto modo di ragionare anche con uno storico ambientalista del territorio, Nando Bonessio, Presidente dei Verdi Lazio.

L’IMPEGNO DEI CITTADINI - “Ci saremmo aspettati che il presidente del municipio e l’assessore Caudo avessero rappresentato in modo più preciso la memoria storica costituita dalla tenuta di Tor Marancia e delle battaglie ambientaliste di questa città. Bisogna ricordare che a metà degli anni 90, la Giunta Rutelli stava per commettere uno dei più grandi crimini al cuore di Roma. Si dovevano realizzare in base al vecchio PRG del 62 2mln e 800 mila metri cubi di cemento. Fu sventato quel progetto, soprattutto per merito dei cittadini che si autorganizzarono con lo storico comitato Tor Marancia e con le grandi associazioni ambientaliste a partire da  Italia Nostra e WWF. Quella battaglia fu vinta localmente e quindi pur non commettendo quel delitto, ne derivò uno strascico significativo: le compensazioni”.

IL PROBLEMA DELLE COMPENSAZIONI -  “Quei 2,8 mln hanno dato la vita a circa 10mln di metri cubi di cemento sparsi in tutta Roma, ma soprattutto in periferia – ricorda Bonessio - Quale fu il concetto: se a Tor Marancia il valore economico di quanto si doveva edificare era ipoteticamente 10, se io davo in compensazione dei terreni in periferia, al costruttore spettava un coefficiente ampliato. Tutto questo in base ad una interpretazione giuridica che molti contestano”.

LA PARTECIPAZIONE - Ma c’è un aspetto, in particolare, su cui il Presidente dei Verdi ha concentrato la sua analisi: la partecipazione. Un concetto che è stato fatto proprio anche dal Presidente Catarci, che ha organizzato l’incontro pubblico di via Odero, cui ha promesso ne seguiranno altri a settembre. “Oggi chiediamo che questa Giunta e questo Municipio recuperino questi 5 anni bui dell’amministrazione Alemanno in cui questa progettazione è andata avanti in maniera totalmente lontana dai cittadini. Siamo al progetto definitivo ed in alcuni settori i lavori sono già partiti. Bisogna avere il coraggio di fermarsi, di confrontarsi con i cittadini – sottolinea Bonessio - e trasformare questa riqualificazione in un grande momento di partecipazione. Bisogna che tutta la documentazione segretata dall’amministrazione venga fuori. Noi Verdi chiediamo che sia messa online. E poi un’altra grande necessità: quella di prevedere un piano del trasporto pubblico, perché i parcheggi limitrofi al parco, che attirano traffico privato, un po’ ci fanno paura. Chiediamo che invece il trasporto pubblico su via di grotta perfetta sia potenziato e rinnovato per andare e ritornare al parco di Tor Marancia.

DUE PESI E DUE MISURE - Ovviamente, il Presidente dei Verdi Lazio, si è soffermato anche sulla vicenda relativa alla prossima urbanizzazione dell’I 60. E nel farlo, ha sottolineato un possibile parallelismo. “Si è parlato, nella metà degli anni 90, della continuità di quest’area di Tor Marancia come naturale espansione del perimetro del parco dell’Appia Antica. C’era di mezzo la via Ardeatina, come linea di confine. Oggi questa continuità noi la vediamo anche nel terreno intorno al Forte Ardeatino, il piano di zona I-60 e ci  chiediamo: ma non c’è la stessa contiguità paesaggistica attraversando via di Grottaperfetta? Quella pineta che adesso lambisce la tenuta Ceribelli lungo via di Grottaperfetta,  non la ritroviamo nella zona dell’i60? C’è davvero bisogno di costruire quelle abitazioni in un momento in cui il mercato è fermo ed in cui solamente nel comune di Roma ci sono altre 140mila abitazioni invendute? Allora fermiamoci e valutiamo con gli stessi criteri applicati a metà degli anni 90 questa progettazione dell’I60 e quetsa amministrazione segua le richieste dei cittadini come stanno facendo da anni”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento