menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Andrea Ronchini

Foto di Andrea Ronchini

Montagnola: "sull’occupazione di via Castiglione il Municipio prenda le distanze”

Sesta occupazione in altrettanti quartieri del Municipio VIII. Forza Italia chiede "A Marino e Catarci di prendere chiaramente le distanze da tali azioni: usano la povera gente e poi trattano qualche contropartita"

Forza Italia chiede al Sindaco ed al Presidente Catarci di prendere le distanze dalle occupazioni. A livello municipale, l’attenzione è puntata su via Baldassarre Castiglione, in zona Montagnola. In questo caso, a differenza di quanto accaduto con via del Gazometro, non si è operato alcuno sgombero.

L'OCCUPAZIONE DELLA MONTAGNOLA - "Siamo di fronte agli ennesimi episodi di occupazione illegale organizzata . Il Municipio VIII, amministrato da SEL, sembra essere luogo privilegiato per tali scorribande” scrivono in una nota congiunta Giovanni Quarzo e Maurizio Buonincontro, rispettivamente Presidente della Commissione Controllo e Garanzia dell'Assemblea Capitolina e del Municipio VIII.  Il riferimento è agli “ex uffici di zona dell'Inps a Montagnola, in Via Castiglione, dove circa 700 persone, molte delle quali straniere, si sono introdotte illegalmente nello stabile” scrivono in una nota congiunta Giovanni Quarzo e Maurizio Buonincontro, rispettivamente Presidente della Commissione Controllo e Garanzia dell'Assemblea Capitolina e del Municipio VIII.

LA RICHIESTA - “Sono ormai 6 gli edifici occupati con il supporto di comitati organizzati, uno per ciascun quartiere del Municipio – osservano i due Consiglieri di Forza Italia –  Le modalità e le finalità sono sempre le medesime: occupare, approfittando di povera gente, per poi trattare con le istituzioni e le proprietà qualche contropartita. L'unico risultato é quello di destabilizzare i quartieri oggetto delle occupazioni generando comprensibili allarmi tra i residenti che non possono piú essere sottovalutati e ai quali va data risposta concreta ed immediata. Chiediamo al Sindaco Marino e al Presidente Catarci- si legge in chiusura -  di prendere chiaramente le distanze da tali azioni che vanno condannate senza se e senza ma e di attivarsi per favorire il ripristino della legalità in tutti i quartieri coinvolti."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento