menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neorealismo: dai banchi di Roma Tre a quelli del Municipio VIII

Il Neorealismo raccontato attraverso un volume che riprende i temi classici di quel movimento cinematografico. Conia (PD) : “Presenteremo un libro e sarà la prima giornata di studio sul tema”

Il Cinema italiano  è tornato protagonista fuori dai confini nazionali. Ogni dieci, quindici anni una pellicola realizzata nel nostro paese, ottiene riconoscimenti importanti anche all’estero. Ma c’è stato un periodo durante il quale il cinema (e la letteratura) hanno costantemente  raggiunto  significativi apprezzamenti internazionali. E’ stato un periodo d’oro, compreso tra la metà degli anni Quaranta e la metà degli anni Cinquanta. E’ stato il periodo del Neoralismo.

UN RACCONTO DEL NEOREALISMO - In Sala Piacentina Lo Mastro si tornerà a parlare, mercoledì 12 marzo, di questa importante pagina nella cultura italiana. Sarà infatti presentato il libro "Neorealismo .. Non eravamo solo ladri di biciclette" di Gianni Bozzacchi e Carlo Lizzani. “È l'ultima opera di Lizzani, un racconto del Neorealismo e del dopoguerra italiano, una raccolta di testimonianze, saggi, interviste ai personaggi di quegli anni attraverso parole e fotogrammi delle pellicole” c’informa il Presidente della Commissione Cultura Flavio Conia (PD). “Il testo è un'opera fondamentale per conoscere questo periodo della cultura cinematografica italiana. La volontà  - ammette il Consigliere – è quella di puntare l'obiettivo sull'opera e la figura di Lizzani a pochi mesi dalla sua morte e diffondere e far conoscere la cultura e lo sforzo produttivo di quegli anni”.

L'INIZIO DI UN PERCORSO - L’iniziativa, cui partecipa anche l’Assessore alla Cultura Claudio Marotta e la Docente di Roma Tre Stefania Parigi, è inserita in un progetto più ampio. “La Commissione Cultura del Municipio VIII dopo aver presentato L'Oro di Roma di Lizzani al DAMS  - ricorda Conia – con le scuole superiori del territorio,  affronterà i concetti storici e culturali alla base del Neorealismo con l'autore del libro,  docenti del DAMS e i cittadini e le cittadine. Questa è la nostra prima giornata di studio sul tema : sicuramente ne seguiranno altre – promette il Consigliere Democratico che aggiunge -  Vogliamo diffondere la cultura con un approccio di studio e conoscenza approfondita. Questo a nostro avviso deve essere l'obbiettivo delle Istituzioni, cercheremo di farlo al meglio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento