rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Ardeatino Montagnola / Viale delle Accademie

Montagnola: al Parco del Caravaggio torna la Festa del Che Guevara

Il parco della Montagnola dedicato al pittore rinascimentale, torna ad ospitare la festa del circolo di Rifondazione Comunista. Tra dirette radiofoniche, dibattiti, musica e mondiali di calcio

Undici giorni di festa, in collaborazione con 11 Radio. Da trascorrere tifando gli undici azzurri che scenderanno in campo per i Mondiali in Brasile. La festa del Circolo Che Guevara, quest’anno sembra voler scommettere sulla numerologia. Rispolverando una location cara alla tradizione comunista della Montagnola. Perché, restando sulla metafora calcistica, “squadra che vince”…

I DIBATTITI - “Quest’anno – ci spiega Luca Fontana - apriremo la festa  proiettati sul risultato europeo. Già nel pomeriggio di mercoledì 11 infatti Fabio Amato, responsabile Nazionale esteri di Rifondazione, prenderà parte ad un’assemblea pubblica durante la quale affrontare le sfide della sinistra italiana, anche alla luce della recente scelta di Barbara Spinelli” che, rinunciando alla sua elezione nella circoscrizione sud, ha aperto la strada alla candidata del PRC Eleonora Forenza. “Ma i dibattiti saranno numerosi, e tutti di pomeriggio, ad accezione di quello con il segretario nazionale Paolo Ferrero, che si svolgerà alle 21 di Giovedì. Ci sarà anche il Sindaco Marino, che ha accettato di partecipare e di confrontarsi con Claudio Ursella, nostro segretario cittadino, in occasione dell’ultima giornata della festa che sarà – ci ricorda Fontana – domenica 22 giugno”.

COMPAGNI DI VIAGGIO - Ma non ci sarà spazio solo per approfondimenti politici. “Tutte le sere si esibirà un gruppo musicale e poi, ovviamente, ci sarà un maxischermo per vedere le partite dell’atteso Mondiale – osserva Fontana, per 18 anni segretario del Circolo Che Guevara –  Saranno presenti, durante la festa, stand enogastronomici ed associativi. Ci sarà uno spazio per la   Red Star Press, una casa editrice di sinistra che curerà la presentazione di alcuni libri. Saranno inoltre proiettati due documentari, come quello sul CIE di Ponte Galeria lunedì 16 giugno. E ci sarà una mostra sulla Resistenza,dal '41 all’omicidio di Renato Biagetti” il ventiseienne della Montagnola ucciso nel 2006 all’uscita di un concerto raggae.  “Da non dimenticare poi che, compagna di viaggio durante questi undici giorni di festa, sarà 11 Radio, il network della Comunicazione Sociale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola: al Parco del Caravaggio torna la Festa del Che Guevara

RomaToday è in caricamento