Ardeatino Montagnola / Largo Carlo Salinari

Montagnola, c’è una microdiscarica che resiste nel tempo: “La stiamo segnalando dall’estate 2019”

Il garage comunale, da anni inutilizzato, di largo Carlo Salinari è diventato un deposito di rifiuti. Colombini (CdQ Montagnola): “Nessuno intervento nell’area. Ignorate anche le richieste di rifare la segnaletica”

C’è un deposito di proprietà pubblica, alla Montagnola, che da anni risulta inutilizzato. Col tempo ha perso la sua funzione per trasformarsi in un ricettacolo di rifiuti. Vengono abbandonati davanti l’ascensore che un tempo, dal piano stradale, ne consentiva l’accesso. Ma i rifiuti sono lasciati anche davanti alla saracinesca che consente di accedere allo spazio.

Un anno di segnalazioni

Largo Carlo Salinari è però un’area frequentata dai clienti delle numerose attività commerciali che vi si affacciano e che, sono tante, anche nell’attigua via Benedetto Croce. E' inoltre un parcheggio utilizzato anche dai residenti della zona. “Da un anno stiamo segnalando le condizioni di quell’area, senza ottenere, purtroppo, alcun miglioramento” ha fatto sapere Paolo Colombini, presidente del Comitato di Quartiere.

Il degrado che avanza

La prima lettera inoltrata all’amministrazione risale all’agosto del 2019. Il Comitato di Quartiere in quell'occasione aveva chiesto di bonificare le scale a la rampa che, precisa Colombini, “portano ad un deposito del Comune di Roma. Le chiavi di quello spazio, infatti, sono in possesso del Dipartimento politiche abitative”. Gli intereventi attesi dal CdQ non sono mai stati effettuati e nel frattampo sulla rampa sono cresciute anche degli oleandri, oltre alle inevitabili erbe infestanti.

La sicurezza stradale

Il problema segnalato non attiene solo al degrado. “Nel novembre del 2019 abbiamo inviato una seconda segnalazioni in cui, oltre ai rifiuti, facevamo notare una serie di altre questioni”ha ricordato Colombini. All’amministrazione municipale, oltre alla mancata rimozione dei materiali abbandonati, era stata fatta notare anche la pericolosa assenza di un’adeguata segnaletica verticale ed orizzontale.

In tema di sicurezza stradale, l’VIII Gruppo di Polizia Locale Tinotoretto, nel dicembre 2019, ha anceh risposto al Comitato di Quartiere. “Riscontrando le evidenti carenze della segnaletica” si legge nella missiva inviata dalla Polizia Locale al CdQ Montagnola, il gruppo di Polizia Locale “ha provveduto ad interessare la UOT del Municipio VIII per un intervento di ripristino”.  Tuttavia, da allora, non ci sono stati grandi miglioramenti.

Le aspettative disattese

Terminato il lockdown, residenti e clienti hanno ripreso a frequentare le strade della Montagnola. Ed hanno così potuto constatare che, durante i mesi di quarantena imposti dal nuovo Coronavirus, poco o niente era cambiato. “I cartelli restano sommersi dalla vegetazione e la segnaletica orizzontale non è stata rifatta. L’unica cosa che abbiamo notato è che è stato rimosso il cassonetto che era posizionato sulle strisce pedonali” ha sottolineato Paolo Colombini. E' un primo passo. Ma ne serviranno molti altri per riportare, nel piazzale, il decoro e la sicurezza stradale che i residenti stanno chiedendo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola, c’è una microdiscarica che resiste nel tempo: “La stiamo segnalando dall’estate 2019”

RomaToday è in caricamento