GarbatellaToday

Roma 70: “ I canoni richiesti da ENPAIA sono insostenibili”

Rimandati alla fine dell’estate i prossimi accessi dell’ufficiale giudiziario. Catarci: “La situazione rischia di deflagrare. Gli affitti sono insostenibili”

Possono tirare un sospiro di sollievo i residenti di via Primo Carnera e di via Grotta Perfetta che in giornata hanno ricevuto la visita dell’ufficiale giudiziario. Ma si tratta di un respiro corto, dal momento che tra poco più di un mese lo stillicidio riprenderà.“Ormai non si contano più gli accessi quotidiani degli ufficiali giudiziari all’interno del territorio del Municipio Roma VIII ed in particolare presso gli stabili di proprietà dell’ENPAIA, già Ente previdenziale ora Fondazione".

LO STILLICIDIO DELL'EX CETO MEDIO- La mattinata per decine di famiglie di Roma 70 è trascorsa non senza qualche palpitazione a causa di un futuro sempre molto incerto. “Solo nella giornata odierna  - ha ricordato il Presidente del Municipio VIII Andrea Catarci - nel territorio sono stati effettuati 18 accessi per sfratti relativi alla finita locazione, tutti richiesti dalla stessa Fondazione. Le famiglie coinvolte hanno ricevuto la visita dell’ufficiale giudiziario perché non possono sostenere gli aumenti degli affitti richiesti, cospicui, rispetto al canone di locazione attuale. Le persone colpite da questi provvedimenti appartengono per lo più a quel ceto medio che originariamente, nel rapporto redditi disponibili e canone di affitto, non aveva problemi a sostenere le spese. Oggi, al contrario, i canoni richiesti sono insostenibili.”

LA PRECARIETA' ED IL RICORSO ALLA FORZA PUBBLICA - La vicenda degli inquilini degli ex Enti Previdenziali ed in particolare, nel territorio municipale, di quelli dell’ENPAIA è nota. E va ad ingrossare le fila di un fenomeno, quello dell’emergenza abitativa, tristemente capillare e sfaccettato. “Purtroppo ci si trova a dover affrontare non più solo l’emergenza, ma la continua e costante situazione di precarietà abitativa che si aggrava più velocemente della crisi economica attuale – ha osservato Catarci – Per il momento le famiglie coinvolte residenti a via Primo Carnera e a Grottaperfetta hanno visto il rinvio dello sfratto fino alla prossima estate, dal momento che i prossimi accessi saranno tra fine giugno e metà luglio. Ma l’emergenza sociale rischia di deflagrare e raggiungere il dramma. Per la casa c’è necessità di politiche ed interventi adeguati all’attuale situazione e non certo di ordine pubblico o criminalizzazione di ampi settori sociali” conclude il Presidente del Municipio, forse facendo riferimento al recente ricorso alla forza pubblica nella gestione degli sgomberi del quartiere Montagnola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento