GarbatellaToday

Montagnola: i "nasoni hi tech" arrivano anche in via Benedetto Croce

All'interno della sede municipale, è stata installata una nuova "casa dell'acqua". Si potrà scegliere tra quella naturale e frizzante, sarà gratuita ed il nuovo "nasone" consentirà di ricaricare anche i cellulari. L'acqua del Sindaco è diventata hi-tech

La Casa dell'Acqua di via Benedetto Croce non è certo la prima ad esser stata installata a Roma. Ma è senz'altro l'unica che, per ora, ha trovato spazio nel territorio municipale. A differenza di altri municipi, qui si è scelto di aprirla non tanto in uno dei numerosi mercati rionali che popolano il quadrante. Bensì a ridosso delle stesse isituzioni, ovvero all'inteno del perimetro dov'è preente la sede del Municipio VIII. Forse un segno

L'INAUGURAZIONE - “Alla presenza degli esponenti della Giunta municipale, dell’Ing. Martino in  rappresentanza di ACEA Acqua,  del personale tecnico ed operativo dell’ACEA e dei cittadini del territorio, si è inaugurata la Casa dell’Acqua, installata presso la sede del Municipio Roma VIII alla Montagnola - hanno dichiarato, in una nota, il Presidente Catarci e l'Assessora Angelucci, che hanno sottolineato di aver - subito aderito alla possibilità prospettateci dall’ACEA di poter installare dei nasoni hi-tech per l’erogazione dell’acqua”.

NUOVI E VECCHI NASONI - I servizi che la casa dell'Acqua offre, sono numerosi. “Ora dipendenti capitolini, cittadini ed utenti del Municipio potranno liberamente usufruire di un servizio innovativo e utile. I vantaggi sono molteplici: dal rispetto dell’ambiente, con il più che probabile obiettivo di non accumulare tra i rifiuti le bottiglie di plastica, all’avere sempre a disposizione acqua fresca e, a seconda dei gusti personali, anche frizzante, fino ad utilizzare l’impianto per ricaricare tablet e smartphone - continuano Catarci e Angelucci - Questa è la strada giusta da percorrere per innovare e migliorare la qualità della vita dei romani  e non ci fermiamo qui ed anzi è in cantiere la predisposizione di un’altra casa dell’acqua sul nostro territorio. Infine, si è colta l’occasione per chiedere ad ACEA di ripristinare dei tanti ‘nasoni’ tradizionali che per vari motivi risultano chiusi.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento