menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boxe, dopo Sel anche Berlusconi abbraccia il campione De Carolis

Il pugile romano, incoronato campione del mondo dei pesi supermedi, sta raccogliendo consensi a tutti i livelli istituzionali. Catarci: "la sua è una storia che da visibilità a tutte le esperienze delle palestre popolari".

Sabato 9 gennaio, Giovanni De Carolis non ha conquistato soltanto il titolo mondiale dei pesi supermedi Wba. Sconfiggendo l'imbatutto pugile tedesco, l'atleta romano ha raggiunto due risultati. E' diventato il trentacinquesimo italiano che, praticando la noble art, è salito sul tetto del mondo. E contemporaneamente ha agguantato un altro invidiabile primato: è riuscito a mettere tutti d'accordo.

IL MIRACOLO DELLA TEAM BOXE - Il primo a festeggiare il risultato ottenuto dal pugile di Fonte Meravigliosa, è stato il Vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio. "Qualche anno fa, da presidente di Municipio, diedi fiducia a due ragazzi della Garbatella, Gigi e Italo. In un piccolissimo gesto di buona politica decidemmo di consegnare loro uno stabile in disuso per farne una palestra popolare di una nobile arte – ha ricordato il Vicegovernatore – Gigi e Italo hanno fatto due miracoli, alla Team Boxe della Montagnola: hanno tolto dalla strada tanti giovani offrendo loro un'opportunità, e stanotte in Germania hanno addirittura conquistato il titolo mondiale pesi supermedi Wba. Grazie a tutti voi, sono emozionato e felice".

UNA STORIA DA RICORDARE - Grande soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente del Municipio VIII:  "Una storia esemplare quella di Giovanni, Italo, Gigi e di tutta la Team Boxe, nata dal recupero di un padiglione abbandonato e cresciuta anno dopo anno, in sinergia con il Municipio e con il quartiere. Una storia gratificata dal grande risultato raggiunto oggi e dai tanti del recente passato. Una storia che accende di nuovo i riflettori sulla ‘nobile arte’, spesso dimenticata nei confini nazionali, grazie all’impresa di Giovanni. Una storia che dà visibilità al prezioso valore di tutte quelle esperienze di palestre popolari e in generale di sport di base".

A CENA CON BERLUSCONI - Apprezzamenti sono stati espressi da tutto l'arco consigliare del Municipio VIII, che ha approvato all'unanimità la decisione di assegnare una targa commemorativa a De Carolis. Di recente, il neocampione del mondo è stato ricevuto anche dall'ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. "Il Presidente oltre che congratularsi ha iniziato a ragionare per programmare al meglio la difesa del titolo da tenersi, speriamo, a Roma" ci racconta Simone Foglio, presente all'incontro. Accompagnato dalla moglie, dai suoi maestri e dal preparatore atletico, giovedì il pugile ha infatti  cenato in compagnia del numero uno di Forza Italia, con cui si è lasciato ritrarre in diversi scatti fotografici. Un pieno di consensi che restituisce visibilità ad uno sport molto amato. E che rilancia la Capitale nel panorama pugilistico internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento