menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fosse Ardeatine, 77esimo anniversario: "Faremo un gemellaggio con Marzabotto per ricordare le due stragi"

La strage verrà commemorata con deposizione di corone e targhe

Il 24 marzo ricorre il 77esimo anniversario della strage perpetrata alle Fosse Ardeatine. Una commemorazione che risente delle limitazioni imposte dalla zona rossa ma che, seppure in forma meno partecipata del solito, verrà comunque celebrata.

Una delle pagine più buie

“Non dimentichiamo l'eccidio delle Fosse Ardeatine, 77 anni fa. Sicuramente una delle pagine piu' buie della nostra storia. 335 vittime innocenti che pagarono con la vita l'odio e la rappresaglia nazista - ha ricordato il presidente Nicola Zingaretti -  Oggi, a causa della pandemia, non saremo presenti alla cerimonia. Spero che presto si possa tornare a visitare il mausoleo, un luogo di memoria che rappresenta un monito e un pilastro su cui la nostra democrazia si fonda”. 

Le fosse, simbolo della brutalità dell'occupazione

“Oggi ricordiamo la strage delle Fosse Ardeatine, simbolo della brutalita' dell'occupazione nazista di Roma - ha dichiarato la presidente della Comunita' Ebraica di Roma Ruth Dureghello -  Anche quest'anno non potremmo riunirci in cerimonie commemorative, ma la giornata di oggi, che segna una pagina dolorosa e drammatica nella storia del nostro Paese, impone una riflessione sull'importanza della liberta' e della salvaguardia della nostra democrazia. Questi valori devono essere preservati come un bene inestimabile e mai dati per scontati, soprattutto in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo”.

Il gemellaggio con Marzabotto

Qualche iniziativa per commemorare le vittime, tenendo conto della zona rossa, è stata comunque organizzata. “Abbiamo ritenuto necessario, in collaborazione con l'ANPI di Roma e l'ANFIM, organizzare una celebrazione simbolica a cui parteciperò assieme al Sindaco di Genzano e alla Sindaca di Marzabotto - ha fatto sapere il presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri che alle 13, insieme anche ad una delegazione municipale lascerà una corona di fiori all'esterno del mausoleo -  Con Valentina Cuppi, Sindaca di Marzabotto, ci faremo portavoce dell'avvio di un gemellaggio tra le nostre due istituzioni unite nella responsabilità di mantenere viva la memoria di due tragici episodi della seconda guerra mondiale, simboli globali della lotta per la democrazia”.

Le deposizioni delle corone e la targa

Nell'ambito delle iniziative organizzate dal Municipio VIII vanno citate anche altri due appuntamenti Alle ore 16.45 viene deposta una corona di fiori nel parco Pisino, alla memoria di Antonio Pisino, vittima delle Fosse Ardeatine. Alle ore 17 invece in piazza Bartolomeo Romano, alla Garbatella, è prevista una commemorazione alla memoria di Enrico Mancini, altra vittima delle Fosse a cui, nella piazza, è stato dedicato anche un murale. Sarà apposta una targa commemorativa, seguita da una performance artistica.

Il fiore ai martiri

Il movimento Liberare Roma, vicino al presidente Ciaccheri, ha invece annunciato che l'intenzione di voler "ricordre i nostri Martiri portandogli un fiore: lo dedicheremo al coraggio, alla passione e al sacrificio di chi pagò con la vita la ferocia dell'occupazione della città". Per farlo hanno previsto una manifetsazione "organizzata nel rispetto delle normative anti-covid" che prevede la partenza alle 16 da largo Bompiani, "per raggiungere insieme il Sacrario e deporre lì un fiore ai Caduti". Nella nota che annuncia l'inizitiva viene spiegato che "per raggiungere la piazza è necessario dotarsi di autocertificazione, di mascherine e mantenere il distanziamento fisico". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento