GarbatellaToday

Ex Fiera di Roma: ecco come i cittadini la vogliono

Il presidente del XI municipio Catarci ha presentato il progetto dei Comitati di quartiereper la riqualificazione della Fiera di Roma. Oggi è abitata una comunità nomade serba, domani potrebbe ospitare un parco, nuovi uffici della Regione e abitazioni

Foto di Lorenzo D'Albergo - Roulotte abitate dai Rom attualmente ospitate nell'ex Fiera di Roma


Non solo stadi e parchi a tema. L’urbanistica a Roma è anche recupero e riqualificazione. Recupero di ciò che già c’è e rischia di diventare “un luogo di degrado, un magazzino dove inserire quello che non si sa dove mettere”, come ha spiegato Alberto Attanasio, assessore all’urbanistica del Municipio XI, alla presentazione del progetto per la riqualificazione dell’ex Fiera di Roma.

Abbandonato a sé stesso dall’attuale e dalla precedente amministrazione comunale e ad oggi abitato da una comunità nomade serba (costretta al trasferimento nell’ex polo fieristico sotto il sole di luglio e oggi in procinto di trasferirsi nell’enorme campo nomadi di via di Salone ndr), lo spazio tra via Cristoforo Colombo e via dell’Arcadia “non è un’area per emergenze”.

Con queste parole il presidente del Municipio XI Andrea Catarci ha aperto l’incontro tenutosi all’Urban Center della Garbatella. Un incontro per presentare un “progetto che viene dal basso”, ha spiegato Catarci, un progetto partecipativo che nasce dall’intelligenza diffusa del nostro municipio, dai comitati di quartiere”.

La proposta prevede una piccola rivoluzione: la trasformazione della vecchia zona della fiera in un’area calcolata in oltre 100.000 metri cubi, ripartiti per diverse funzioni. La metà della cubatura sarebbe adibita a parco pubblico, mentre il resto sarebbe ulteriormente suddiviso: il 50% verrebbe occupato da nuovi uffici della Regione Lazio, il 40% da nuove abitazioni e il restante 10% da una zona commerciale a basso impatto.

Il progetto, redatto con l’aiuto dei cittadini, sarà inviato alle istituzioni e con particolare urgenza a Comune e Regione, che detengono una quota dell’ente Fiera di Roma s.p.a.. La proposta va a colmare un vuoto progettuale che viene imputato da Catarci allo scarso interesse per il problema dimostrato dall’assessore all’urbanistica del comune: “Corsini è mancato all’appuntamento sull’ex Fiera di Roma dello scorso marzo. Nonostante gli inviti e le nostre richieste di confronto sul tema, non c’è comunicazione con la nuova amministrazione Alemanno”.

I cittadini hanno detto la loro, ora non resta che attendere la risposta del Comune di Roma e della Regione Lazio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento