Venerdì, 25 Giugno 2021
Ardeatino Garbatella

C'era una volta la Fiera di Roma, ma quale sarà il suo futuro?

Nel Municipio XI si torna a discutere sul futuro dell'ex fiera di Roma: da un lato il progetto del comune per nuove case, dall'altro quella del Municipio

Quel che rimane della vecchia fiera di Roma sulla Colombo ha un destino incerto. La partita tra Comune e Municipio XI è tutta da giocare. Da un lato la giunta capitolina che dopo tre anni di silenzio si è destata facendo scendere in campo una squadra volta alla realizzazione di case di pregio sui 294.000 metri cubi dell’area, seppur nel progetto parla di urbanistica sostenibile e qualità. Dall’altra il Municipio XI che riprende in mano un’idea progettuale costruita insieme ad Associazioni, Comitati locali, Architetti e Urbanisti, approvata in Consiglio municipale e proposta all’Amministrazione capitolina nel 2010, nella quale è previsto solo un 40% destinato al residenziale. Si è tenuta ieri un’assemblea pubblica molto partecipata per discutere della questione, all’assemblea il grande assente però è stato Marco Corsini,Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale.

Lasciare che l’intera area diventi un nuovo nucleo abitativo ad alta intensità demografica, vista l’ampia grandezza, è, a detta del presidente del Municipio XI Andrea Catarci, un rischio elevato per l’impatto che avrebbe sulla mobilità e la qualità di vita di chi vive in questa zona. Quello che il Municipio propone è piuttosto puntare sulla sinergia con la vicina Regione Lazio con nuovi uffici e servizi pubblici per un totale di un 50% di spazio ad essi dedicati, un 10% al Commerciale e il restante 40 al residenziale come anticipato sopra.

“Il Comune propone progetti senza capo né coda- dichiara Catarci in merito alla variante urbanistica al Piano regolatore Generale che punta sul mix funzionale imperniato sulle case di pregio- il progetto è insostenibile e ci batteremo perché non venga approvato, qui le parole urbanistica e sostenibilità non si sa più cosa significano” . All’assemblea sono intervenuti i rappresentati dei principali comitati di quartiere primo fra tutti quelli di FIERAmente, il comitato della Fiera di Roma.


L’assemblea di ieri, tenutasi presso l’Urban center del Municipio XI, è stata, dunque, la ripresa di un dialogo abbandonato da tempo da entrambe le parti, ed un momento di discussione e incontro tra soggetti interessati, in prima fila i cittadini preoccupatissimi che un nuovo nucleo abitativo in quell’area possa portare disagi elevati alla vivibilità della zona. Il Municipio XI, in perfetta sintonia con i comitati di quartiere presenti, propone la riqualificazione del tessuto urbano, attraverso il ripristino delle connessioni visuali e pedonali e l’incremento delle dotazioni di servizi e spazi pubblici a servizio del quartiere. Rimaniamo tutti in attesa di nuovi appuntamenti ed evoluzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'era una volta la Fiera di Roma, ma quale sarà il suo futuro?

RomaToday è in caricamento