menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Dazio: il Comitato di Quartiere segnala nuove occupazioni

Il destino dell’ex Dazio, continua ad essere legato all’incertezza. Ed in assenza di risposte chiare da parte dell’amministrazione, quelli che erano ex bagni pubblici della via Ardeatina, sono stati nuovamente occupati

Tra via di Vigna Murata e via Ardeatina, non distante dall’Istituto Agrario Garibaldi, un tempo erano presenti dei bagni pubblici. E’ l’area dell’ex Dazio, da tempo al centro di un braccio di ferro sul relativo utilizzo. Da una parte, il Comitato di Quartiere di Vigna Murata. Dall’altra il Municipio VIII. Nel mezzo, a complicare le cose, Roma Capitale.

LE RESPONSABILITA' DI ROMA CAPITALE - Già perché fu lo stesso Presidente Catarci a ricordare, non più tardi di un anno fa, che “il manufatto non è del Municipio ma dell'Assessorato comunale all'Ambiente – aggiungendo che ad esso abbiamo fatto presente innumerevoli volte la situazione che si crea intorno alla struttura e la necessità di intervenire al più presto”. Tra le proposte, quella di ospitare un’associazione di Protezione Civile.

ANCORA OCCUPAZIONI - A distanza di un anno però, il destino dell’ex Dazio è rimasto in bilico. E nell’incertezza generale sono tornate le occupazioni. “A seguito della nostra segnalazione effettuata qualche giorno fa con l'aiuto dei cittadini del quartiere, che prontamente ci informano delle situazioni che necessitano un nostro intervento, nella serata di lunedì 24 i Carabinieri della Stazione Cecchignola sono nuovamente intervenuti per verificare ed accertare il nuovo insediamento di persone senza fissa dimora, costituitosi nel triangolo di terreno che confina con Ingv, via Vigna Murata e via Ardeatina proprio di fronte al dazio” spiega il CdQ di Vigna Murata.

SICUREZZA E DECORO - Da quanto abbiamo saputo, dovrebbero essere presenti sei o sette famiglie all’interno della struttura. “ Il Comando ha effettuato identificazioni e denunce – scrive in una nota il Presidente del CdQ Carla Canale - ed ha richiesto intervento immediato per la bonifica del territorio al Municipio VIII, nella persona del Presidente Andrea Catarci per quanto di sua competenza. Speriamo in un efficace intervento volto a ristabilire la sicurezza ed il decoro delle aree sopramenzionate quanto prima da parte degli organi preposti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento