menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un immobile Enpaia in via P.Carnera. Foto d'archivio

Un immobile Enpaia in via P.Carnera. Foto d'archivio

Enpaia, il Municipio VIII avverte la Sindaca: “Niente sfratti e dismissioni fino al termine dell’emergenza Covid”

Proposto anche un tavolo di confronto tra Comune, Regione e l'ex ente previdenziale. Plaude Asia Usb: “Auspichiamo inversione di tendenza”

Fermare le dismissioni almeno finchè dura l'emergenza Covid. Ed avviare un tavolo di confronto interistituzionale per mitigare le conseguenze che, la vendita degli appartamenti della Fondazione ENPAIA (Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e gli Impiegati in Agricoltura), causa nel tessuto sociale.

Il rincaro degli affitti 

Il Municipio VIII ha lanciato una proposta a cui, centinaia di famiglie, si aggrappano con speranza. In via Primo Carnera, via Benedetto Croce, via di Grotta Perfetta ed in via Andrea di Bonaiuto, sono tanti gli inquilini che abitano negli alloggi dell’ex ente previdenziale. Da anni si battono contro il rincaro degli affitti che,“nelle more della vendita” ha ricordato il Municipio VIII, portano alla “riformulazione dei canoni con aumenti che vanno oltre l’80%”. Una situazione che, se era difficile in condizioni normali, diventa insostenibile durante la pandemia.

Il richiamo al Campidoglio

Per porre un argine ad una politica che rischia di peggiorare il quadro dell’emergenza abitativa romana, l’ente di prossimità ha sottoscritto un provvedimento, diretto a Roma Capitale. Il Municipio VIII si è così rivolto al Campidoglio reo, finora, di “non aver mai intrapreso alcuna azione di raccordo con gli organi competenti della Regione Lazio" che fosse finalizzata alla “risoluzione dei contenziosi tra Enti e inquilini” si legge nel provvedimento votato dal consiglio municipale.

La moratoria su sfratti e rincaro affitti

Raggi e la sua giunta dovrebbero pertanto promuovere un tavolo di confronto con Regione, Enpaia e parti sociali  sul “problema della dismissione del patrimonio immobiliare da parte dell’ente previdenziale privatizzato”. Un'iniziativa da assumere nel più breve tempo possibile. E nel frattempo si chiede di sospendere “aumenti degli affitti, delle dismissioni e degli sfratti”. Una moratoria, insomma, che resti in vigore “fino alla conclusione della crisi legata all’emergenza dovuta al COVID-19”.

La sponda di Asia/Usb

Un plauso al Municipio VIII è arrivato da Asia/USb. “Quello che è stato approvato è un atto importante - ha commentato  Angelo Fascetti, il  suo portavoce - perchè rimette al centro il dibattito sul tema abitativo in un momento in cui, nonostante la crisi pandemanica gli enti come Enpaia stanno aggravando l'emergenza casa, in particolare nel territorio del Municipio VIII, dove ricadono centinaia di abitazioni”.

Un auspicato cambio di rotta

Nel concordare sull’ “assenza di Roma capitale” che non ha “mai voluto affrontare le questione delle dismissioni speculative” Asia/Usb si è associata alla richiesta del Municipio VIII. “Speriamo che la Sindaca avvii realmente un confronto con Enpaia ed anche con la Regione. Bisogna affrontare temi che - ha sottolineato Angelo Fascetti -  si trascinano ormai da troppi anni. Serve davvero un'inversione di rotta”. Al Campidoglio ed a Virginia Raggi  il compito di rendersi protagonista di questo auspicato cambiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento