GarbatellaToday

Discarica Falcognana: "Nuovo esposto alla Corte dei Conti"

"I 'conti' non tornano e non parte il progetto di raccolta differenziata"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Dopo l'esposto alla Corte dei Conti depositato il 20 agosto scorso, con il quale abbiamo chiesto il parere sui COSTI relativi ad un eventuale esproprio della ECOFER AMBIENTE SRL, (lavoro svolto minuziosamente dalle nostre associazioni e dall'Avv. Carla Canale in modo totalmente gratuito), stimando una spesa di ben oltre i 200 milioni di euro, e NON svolto come si è potuto evincere da qualche Politicante, oggi è stato consegnato il 2° esposto alla Corte dei Conti, relativo alla GESTIONE RIFIUTI ed alla CHIUSURA DI MALAGROTTA, con conseguente apertura di nuova discarica in localita' FALCOGNANA ed al MANCATO RAGGIUNGIMENTO PERCENTUALI della RACCOLTA DIFFERENZIATA, fissate dal Combinato Disposto del Decreto n. 22/1997, DALL'ART. 205. COMMA 1 DEL D.LGS N. 152/2006 E DELL'ART. 1 COMMA 1108, DELLA LEGGE N. 296/2006.
"Da parte di ASSOTUTELA", dichiara il Coordinatore IX Municipio dell'Associazione Sabina Mariano " continuiamo, come peraltro oramai da quasi due mesi a questa parte, nello sposare la battaglia che stanno conducendo i cittadini per la tutela della salute e dell'ambiente e che noi per primi sottolineiamo essere di primaria importanza; contrari a tutte le discariche e contrari allo scempio paventato nel far divenire il Divino Amore la nuova Malagrotta" E' appena il caso di evidenziare come il mancato rispetto della normativa sui rifiuti, con realizzazione della raccolta differenziata in misure significativamente inferiori a quelle previste dal citato art. 24 del decreto n. 22/97 e successive modifiche, ha comportato a carico del Comune il pagamento di oneri aggiuntivi per il conferimento in discarica del materiale che avrebbe dovuto essere destinato proficuamente alla raccolta differenziata ed ha, pertanto, arrecato ed ancora arreca al Comune di Roma un danno patrimoniale conseguente".
Lo dichiara in una nota Massimo Falco Presidente  Coordinamento No Discariche No Inceneritori IX Municipio di Roma e Pomezia
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento