rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Ardeatino Montagnola / Via Benedetto Croce, 50

Derattizzazioni, al Municipio VIII non bastano i fondi di Ama Card

Nel segnalare che i fondi usati sono stati tutti spesi, il Presidente Catarci evidenzia la necessità di dotarsi d'uno strumento diverso di Ama Card: "Quelle risorse sono davvero spendibili solo a partire da marzo"

Troppi topi e pochi fondi per contrastarli. Sembra questo il dado che si può trarre in molti quadranti della Capitale. La battaglia contro i ratti, più numerosi dei romani, sembra impari. Le risorse stornate dal Campidoglio non sono immediatamente disponibili. E comunque rischiano anche di essere poche. Come ha fatto notare il Presidente Catarci.

AMA CARD - A differenza di altri Municipi, nel territorio governato per la terza volta dal Minisindaco di SEL, i fondi messi a disposizione con Ama Card sono stati pressocchè tutti utilizzati. "Quella delle disinfestazioni e delle derattizzazioni è una delle tante farraginose questioni burocratiche che i Municipi si trovano ad affrontare ogni anno. Infatti, negli esercizi finanziari annuali, viene messo a bilancio di ogni Municipio una AMACard dal valore economico variabile, ottenuta con le sanzioni comminate dal Campidoglio all’Azienda per le violazioni del Contratto di Servizio" spiega il Presidente Catarci.

POCHE RISORSE - La coperta rischia di essere troppo corta. "Tralasciando di polemizzare sul fatto che le multe ad Ama dovrebbero portare molte più risorse al Comune, esse risultano realmente spendibili solo ad aprile/maggio di ogni anno e sono utilizzabili esclusivamente entro l’anno solare. Il Municipio Roma VIII, per l’annualità 2015 ha avuto a disposizione 30.000 euro che sono stati completamente impiegati".

LA RICHIESTA - C'è allora una considerazione finale, che il Minisindaco dell'VIII avanza. "Ora, l’anno è ricominciato, ma come sempre la nuova AmaCard non sarà disponibile prima di 3 o 4 mesi. Pertanto si rende necessario programmare in forme diverse gli interventi per le emergenze attuali, come quelle relative ad un Centro Anziani ed altre aree del nostro Municipio, come sta già avvenendo all’interno delle aree del centro storico. Il Commissario Tronca si ricordi che Roma non finisce al Circo Massimo o a San Pietro ma che è molto ma molto più vasta". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derattizzazioni, al Municipio VIII non bastano i fondi di Ama Card

RomaToday è in caricamento