Ardeatino Ardeatino

Cadavere mutilato: trovato un cellulare, sul corpo tracce del killer

Si indaga sul telefono ritrovato nei pressi del corpo. A gennaio trovati due teschi di donna, si indaga per capire se c'è un collegamento. In questi giorni una trans della zona sarebbe sparita

Nuovi dettagli emergono dall'inquietante puzzle che gli investigatori tentano di ricostruire per comprendere chi abbia ucciso e poi mutilato il corpo della donna trovato sull'Ardeatina e perché.

IL CELLULARE Rispetto ai giorni scorsi c'è un nuovo importante particolare: il ritrovamento di un cellulare nei pressi del punto in cui è stato rinvenuto il corpo. Inoltre, una trans che frequentava quella zona sarebbe scomparsa nel nulla. Un'incisione con due tagli che formano una croce per sventrare la donna e prelevare gli organi.

TRACCE ORGANICHE E poi molte tracce organiche probabilmente di capelli, frammenti di pelle o sangue "estraneo alla vittima" rinvenuti sul cadavere: sono gli elementi che in queste ore i medici legali e la polizia scientifica stanno esaminando. Ulteriori elementi chiave potrebbero arrivare da una scritta trovata sulla maglietta della donna. Una scritta che potrebbe suggerire il contesto dove viveva la vittima o aiutare alla sua identificazione. La t-shirt è stata strappata dall'assassino prima che quest'ultimo operasse le incisioni sul suo ventre per espiantare con precisione gli organi. La donna indossava anche un giubbotto nero e il cadavere non è mai stato svestito. Dall'analisi degli abiti e dell'unico monile, un anello di metallo, la vittima non sembrava essere né una clochard né una donna ricca. Insomma una donna come tante con le mani curate e adornate da un anello.

IL MODUS OPERANDI Da una prima analisi la vittima sarebbe stata sventrata e amputata con un grosso coltello e le sue ferite non risultano essere state causticate, cioè l'assassino non si è curato di fermare la copiosa emorragia. Quando è stato scaricato sul campo dove è stato ritrovato, il corpo della donna non perdeva più sangue. Intanto proseguono le ricerche all'estero soprattutto sulle persone scomparse e si stanno setacciando gli archivi dei cold case per vagliare analogie con casi analoghi. Non si esclude infatti che l'assassino possa avere colpito già in passato e magari con modalità affini per ferocia e determinazione. Sono scattate anche le indagini sulle celle telefoniche e si stanno analizzando anche le immagini registrate dal satellite.

TROVATI DUE TESCHI A GENNAIO Il caso del cadavere mutilato dell'Ardeatina diventa più inquietante alla luce di alcuni episodi avvenuti nella Capitale oltre due mesi fa, come il ritrovamento del teschio di una donna con frammenti di capelli lunghi e rossici, trovati lo scorso 5 gennaio durante i lavori di manutenzione in un giardino in via Lemonia, nella zona del Tuscolano. In quel caso la donna era morta già da diversi mesi. Il giorno seguente un altro teschio umano fu ritrovato in via Barbagallo, zona Aurelia, nelle fauci di un cane randagio che lo aveva addentato.

INDAGINI Gli inquirenti, che hanno già effettuato indagini sul telefonino ritrovato nei pressi del cadavere, finora non sono riusciti a trovare dei collegamenti a persone coinvolte nell'omicidio. Ma continuano i sopralluoghi e la raccolta di testimonianze, per mettere in relazione ogni minimo elemento. Intanto, dai rilievi, si stringe il cerchio sulla data dell'omicidio della vittima, che potrebbe essere stata uccisa meno di una settimana prima del suo ritrovamento, avvenuto martedì scorso. Le analisi sulla coagulazione del sangue potrebbero fornire anche elementi sulle modalità di conservazione del cadavere da parte dell'assassino e delinearne così un profilo più dettagliato. L'omicida potrebbe aver tenuto il cadavere nascosto per qualche giorno, prima di farlo a pezzi e scaricarlo. Forse in un frigo o semplicemente nascondendolo. Rimane avvolta nel mistero anche l'identità di una trans brasiliana dai capelli neri, che negli ultimi tempi era scomparsa nel nulla - secondo quanto aveva riferito un testimone alcuni attimi dopo il ritrovamento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere mutilato: trovato un cellulare, sul corpo tracce del killer

RomaToday è in caricamento