Ardeatino Montagnola / Via Adolfo Ravà, 31

Choc a Grotta Perfetta: "I bambini fanno troppo rumore, le case perdono valore"

Proteste contro le attività di un oratorio in via Ravà. Proteste dello Sportello per il disagio abitativo: "A chi piace un quartiere senza bambini che giocano, per di più custoditi?"

“Luigi, il parroco della Parrocchia dei Martiri dell’Uganda, è stato fatto oggetto di  di rimostranze da parte di alcuni degli abitanti degli stabili prospicienti alla Chiesa che lamentano la presenza dei bambini, dei ragazzi che badano a loro,  e del ‘chiasso’che provocano”. La denuncia è contenuta in una lettera inviata a RomaToday dallo Sportello per il Disagio Abitativo. I referenti dello Sportello per il Disagio Abitativo, sottolineano però come “Luigi, ormai da qualche anno, nel periodo che intercorre tra la fine della scuola e la prima decade di luglio, cerca di dare una mano alle famiglie del territorio.  Naturalmente i bambini non sono lasciati liberi di "scorrazzare" in giro per il giardino, non sono abbandonati a loro stessi – precisa la portavoce - Vengono organizzati giochi e laboratori per loro dai ragazzi che li seguono con cura”.

LA SOLIDARIETA' ALLA PARROCCHIA - Il passaggio che desta più stupore, nella lettera, è il seguente. “Gli onorevoli cittadini firmatari delle rimostranza, lamentano la svalutazione degli immobili di loro proprie, a causa della presenza di questi bambini. Declassano forse la via e gli stabili?- si chiede ironicamente il referente dello Sportello Disagio Abitativo - A chi piace un quartiere dormitorio, un quartiere senz'anima? A quale uomo, a quale donna danno fastidio i bambini accuditi, salvaguardati tenuti lontano dai rischi della strada, e della solitudine? – si interroga retoricamente la portavoce dello Sportello - Sta di fatto che già oggi è stato chiuso il cancelletto che da sulla strada, per "non disturbare!" e don Luigi avrebbe detto che forse il prossimo anno non farà più il soggiorno.Lo sdegno, per un servizio che la Parrocchia offre gratuitamente alle tante famiglie che non possono permettersi una vacanza o che magari, prese da tanti problemi, non hanno neppure il tempo e la serenità per accudire i propri figli, è enorme. In che quartiere viviamo?” chiude la lettera la referente dello Sportello per il Disagio Abitativo del Municipio VIII.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc a Grotta Perfetta: "I bambini fanno troppo rumore, le case perdono valore"

RomaToday è in caricamento