menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza casa: “Gli arresti gettano benzina sul fuoco”

Il Presidente Catarci si schiera dalla parte dei movimenti della casa e ricorda “i 17 provvedimenti di custodia cautelare gettano solo altra benzina sul fuoco”

Non è in vena di perifrasi il Presidente del Municipio VIII, uno dei più bersagliati dal problema del disagio abitativo, se deve commentare gli arresti effettuati stamane a seguito della manifestazione dello scorso 31 ottobre. Arresti che hanno colpito anche storici esponenti dei movimenti di lotta per la casa del territorio municipale.

LA BENZINA SUL FUOCO - “I movimenti di lotta per la casa sono un pezzo della storia civile e democratica di Roma – osserva Andrea Catarci in una nota –  Oggi come ieri non è tollerabile che a problematiche tutte sociali e politiche si risponda con la repressione, peraltro spropositata rispetto ai livelli dei conflitti. A tal proposito va specificato che le 17 custodie cautelari odierne  servono solo a gettare ulteriore benzina sul fuoco di una città che in tema di emergenza abitativa vive già una situazione esplosiva: per l’assenza di progettualità politica e di misure concrete da decenni, non per le mobilitazioni dal basso...” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento