GarbatellaToday

Isola ecologica all'Ardeatino, no del Municipio VIII. Ma i residenti bocciano anche l'ipotesi alternativa

Il Consiglio municipale ha espresso parere negativo sulla proposta di un'isola ecologia in via Malfante. Scartata dai residenti anche l'idea di farla alla Montagnola

Un’isola ecologica in ogni municipio. L’obiettivo, dichiarato dall’amministrazione cittadina, è quello di aprire 26 nuovi centri di raccolta. All’appello rischia però di mancarne uno, quello dell'Ardeatino.

Il no compatto "all'idea malsana"

Il Consiglio del Municipio VIII “ha respinto l’idea malsana di voler realizzare l’isola ecologica in via Malfante” ha ricordato il minisindaco Amedeo Ciaccheri. Un’area “che già a novembre 2019  il Municipio aveva definito come non idonea, in quanto troppo limitrofa ad un condominio”. Tuttavia quel sito, previsto in un giardino alle spalle di piazza dei Navigatori, a distanza di un anno da quella prima bocciatura, era rimasto nell’elenco dei centri raccolta comunali.

L'interlocuzione tra Comune e Municipio

Eppure Katia Ziantoni, l’assessora capitolina ai rifiuti, in un’apposita commissione comunale tenutasi il 23 novembre, aveva dichiarato di aver sentito il presidente Ciaccheri che le aveva “confermato l'idea di costruire il centro”. Possibilità che però era stata vincolandola ad una condizione: la realizzazione da parte di Ama di un'area verde attrezzata sempre in via Malfante. Scenario che, tuttavia, il Municipio non ha mai confermato. Al punto che, la delibera comunale che conteneva l’intenzione di realizzare l’isola ecologica in via Malfante, è stata bocciata all’unanimità. Anche dai consiglieri pentastellati del Municipio VIII.

L'alternativa suggerita dal minisindaco

La stroncatura era dunque nell’aria. L’aveva infatti già annunciata lo stesso presidente Ciaccheri, ricordando le proposte alternative che erano state fornite al Campidoglio. Una di queste prevedeva la riqualificazione del deposito Ama di via Acri, alla Montagnola, da riprogettare per accogliere l’isola ambientale. Quella proposta, però, non sembra piacere ai residenti. 

Il no all'ipotesi alternativa

“Riteniamo che il luogo necessiti rapidamente di progetti di ristrutturazione ma che non sia assolutamente adatto ad ospitare un’isola ecologica per la presenza di abitazioni a pochi metri, per quella delle attività commerciali - ha elencato il Comitato di Quartiere della Montagnola - per la vicinanza della Parrocchia Gesù Buon Pastore e dei diversi plessi scolastici dell’Istituto Comprensivo Poggiali-Spizzichino”. Non ultimo perchè “la viabilità intorno all’area non è in grado di supportare la presenza di mezzi pesanti destinati al recupero dei rifiuti e dei veicoli degli utenti che verrebbero dai quartieri limitrofi”. In sostanza, neppure l’alternativa va bene. L’individuazione di un’area dove realizzare un centro raccolta, nel Municipio VIII, resta ancora oggi un nodo da sciogliere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento