rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Garbatella Garbatella / Via Appia Antica, 42

Appia Antica: con l’arrivo della primavera torna l’orto degli Antichi Romani

Il progetto Hortus Urbis compie un anno e lo festeggia con una giornata, all'ex Cartiera Latina, ricca di iniziative

Con l’arrivo della primavera, le giornate si allungano ed il sole, sempre meno timido, comincia a svegliarsi dal suo torpore invernale. Il contesto ideale, quindi, per trascorrere una giornata all’aria aperta, immersi nella natura. Un cornice perfetta se, questi propositi, riescono ad essere realizzati senza dover faticare troppo.

LE ORIGINI - Hortus Urbis, il progetto curato da Zappata Romana insieme al parco dell’Appia Antica, ha la soluzione. Per festeggiare il compimento del primo anno di attività, per domenica 24 ha organizzato una grande varietà di  inziative che potranno allietare la giornata sia ai bambini che ai loro genitori. Ricordiamo per un istante di cosa stiamo parlando. “Nel novembre del 2010, con un gruppo composto da architetti progettisti, decidemmo di realizzare  su google una mappa di realtà interessate a recuperare aree verdi, sottraendole al degrado e contestualmente sviluppandovi piccoli appezzamenti agricoli” ci aveva spiegato qualche mese fa Silvia, tra le fondatrici di Zappata Romana.

L’INCONTRO DI DUE REALTA’ - “All’epoca ne scovammo una quarantina e da allora, anche grazie ai riflettori puntati, sono diventati molti di più. Di conseguenza abbiamo costituito un’associazione – ci ricordava Silvia - pubblicato un piccolo manuale e, soprattutto, continuiamo a cercare di far incontrare chi ha un terreno a disposizione, con chi lo vuole coltivare”. Ed il Parco dell’Appia Antica, di terreno a disposizione, ne aveva a sufficienza dalle parti dell’ex Cartiera Latina, già sede dell’Ente Parco. E dall’incontro di queste due realtà, circa un anno fa, è nato Hortus Urbis, l’orto che coltiva piante e fiori esistenti all’epoca degli Antichi Romani ed a cui collaborano diverse associazioni e gruppi informali.

L’APPUNTAMENTO - Domenica 24 marzo, come si accennava, dalle 10.30 al tramonto, si alterneranno una serie di laboratori didattici per bambini, ogni mezz’ora e ad offerta libera, sulla storia dei semi della natura, che comprendono anche attività di giardinaggio nell’orto. Per i più grandi, oltre “al baratto di semi con asta finale - scrivono gli organizzatori - Portate i vostri semi, piantine, talee da scambiare!” Ricordiamo infine che,  raggiungere l’ex Cartiera Latina, al civico 42 o 50 di via Appia Antica, è possibile anche in autobus, con il 118 ed il 218 fino a Domine Quo Vadis o, in alternativa, visto che la primavera è tornata, in bicicletta, percorrendo la dorsale della Colombo  e della Circonvallazione Ardeatina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appia Antica: con l’arrivo della primavera torna l’orto degli Antichi Romani

RomaToday è in caricamento