rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Garbatella Garbatella / Via Francesco Passino, 24

Garbatella: a La Strada Comitati e Associazioni dicono “Stop al Biocidio”

Il Biocidio è “l’esposizione sistematica delle popolazioni al rischio di contrarre tumori e altre malattie a causa della contaminazione ambientale”. Contro questa minaccia cittadini, associazioni e comitati si mobilitano

Al Centro Sociale La Strada, giovedì 24 ottobre, si terrà un interessante dibattito pubblico, lanciato dall’Associazione ASud. Nel corso dell’incontro, cui sono chiamate a partecipare comitati, associazioni, realtà territoriali e semplici cittadini, verrà chiesto di “discutere, in maniera inclusiva e allargata, della costruzione nel Lazio di un percorso Stop Biocidio" leggiamo nella nota diffusa da ASud.

DISCARICHE ED INCENERITORI - “Il modello cui aspiriamo è la grande lotta popolare e di massa che sta animando le marce in difesa del territorio e della salute nei territori campani, dove è  prevista per il prossimo 16 novembre una nuova giornata di mobilitazione generale. Partire dal no a discariche e inceneritori,  può essere l’avvio ad un discorso molto più ampio sulle politiche industriali del Paese, fondate sulla devastazione dei territori e sul sacrificio delle comunità che li abitano e della loro salute”.
   
IL BIOCIDIO - Per Biocidio, si legge in un documento firmato da ASud, si intende “l’esposizione sistematica delle popolazioni ad incrementi esponenziali del rischio di contrarre tumori e altre malattie a causa della contaminazione ambientale. Il Biocidio minaccia la vita non solo delle generazioni presenti ma anche di quelle future, è una condanna emessa già prima della nascita, fondata sulla circostanza di venire al mondo in un determinato territorio”.

LE PERIFERIE - Una dinamica  che “incide con particolare frequenza su contesti già svantaggiati dal punto di vista sociale, politico ed economico: la periferia”. Dal caso di Malagrotta a quello di Cupinoro, passando per Falcognana, gli esempi in tal senso non mancano, anche volendo solo restare nel Lazio. Una sorta di “razzismo ambientale” come lo definisce ASud, per il quale residenti e comitati sono invitati, a partire dalle ore 18, in via Passino 24, a prendere posizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garbatella: a La Strada Comitati e Associazioni dicono “Stop al Biocidio”

RomaToday è in caricamento