Garbatella San Paolo / Viale Leonardo Da Vinci

PUP Da Vinci: la pesante eredità lasciata da Alemanno

Doccia fredda per il comitato NoPupIndignati: A cinque giorni dalle elezioni, la Giunta Alemanno ha deliberato il nuovo permesso a costruire. Prevista una concessione di 90 anni per 78 posti auto

Con un colpo di coda della precedente amministrazione capitolina, l’annosa questione legata al PUP Da Vinci, rischia di chiudersi. Tuttavia il rischio è che la conclusione di questa tormentata questione, avvenga in maniera totalmente opposta rispetto a quanto auspicato dai cittadini.

L'APPROVAZIONE DI ALEMANNO - "Nel corso dell’ultimo incontro che abbiamo avuto con il Presidente del Municipio Roma VIII Andrea Catarci – ci fa sapere Roberta Rovelli, portavoce del comitato – abbiamo scoperto una notizia che non avremmo mai voluto avere: in data 22 maggio 2013, e quindi appena 5 giorni prima delle elezioni, ALEMANNO ha convalidato con una delibera di giunta, la numero 229/2013, l’approvazione al progetto autorizzando la stipula dell’atto modificativo della Convenzione e il rilascio del nuovo permesso di costruire, che consentirà la ripresa dei lavori che da anni stiamo combattendo".

LA CONCESSIONE RILASCIATA - Avendo letto  la delibera, votata all’unanimità dalla Giunta di centro destra, abbiamo potuto verificare tutte le affermazioni di Roberta Rovelli. In più abbiamo notato come “ la durata della cessione del diritto di superficie dell’area è pari a 90 anni a decorrere dalla data fissata in Convenzione” . Concessione di cui risulta titolare il Consorzio Ascogen Parcheggi, cui si chiede di effettuare la “periodo di manutenzione delle aree oggetto di sistemazione superficiale, per un periodo di 25 anni”. Ed ancora abbiamo riscontrato come, complessivamente,  “i posti auto da realizzare sono n. 78, su un livello interrato”. Nessuna traccia, nella delibera, delle istanze espresse dai cittadini e dal comitato. E proprio quest’ultimo, nella persona di Roberta Rovelli, ci fa sapere d’aver “verificato presso l’ufficio competente che ad oggi ancora il permesso di costruire non è stato rilasciato ma si parla di Settembre”. Il tempo stringe, dunque. Ed ancora non sembra sia stata detta l’ultima parola, anche se, a questo punto è evidente, bisognerà cercare di arginare una pesante eredità lasciata dalla precedente amministrazione capitolina, targata Gianni Alemanno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PUP Da Vinci: la pesante eredità lasciata da Alemanno

RomaToday è in caricamento