Fiumicino Fiumicino

Fiumicino: dopo il Ponte della Scafa tocca al viadotto dell'Aeroporto, corsia unica a tempo indeterminato

L'Astral dopo i sopralluoghi estende a "data da destinarsi" il restringimento di carreggiata e la velocità a 30 chilometri orari

Dopo il Ponte della Scafa, ora tocca al viadotto dell'Aeroporto. Fiumicino, nel tratto che collega Ostia allo scalo Leonardo Da Vinci, si troverà con la carreggiata ridotta. In via della Scafa, infatti, è ora in vigore un "restringimento tra il chilometro 0+200 e il chilometro 0+800 con limite di velocità a 30 chilometri orari fino a data da destinarsi".

Lo ha annunciato Astral pubblicando l'ordinanza con la quale si decreta il restringimento del ciadotto a tempo indeterminato. L'agenzia regionale, in altre parole, ha prolungato quanto già disposto con l'ordinanza del 21 settembre con la quale si proclamava l'istituzione del "divieto di transito per i mezzi con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate, permettendo comunque il passaggio dei veicoli leggeri, dei mezzi dei Vigili del Fuoco e alle navette di servizio pubblico e privato".

Nel tratto sarà obbligatorio anche mantenere la velocità a 30 chilometri orari. Il tutto prorogato a data da destinarsi. Una vera e propria odissea quella che si prospetta per i lavoratori dell’aeroporto Leonardo Da Vinci e per dipendenti dei centri commerciali Da Vinci e Parco Leonardo. Disagi con cui dovranno convivere anche i residenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino: dopo il Ponte della Scafa tocca al viadotto dell'Aeroporto, corsia unica a tempo indeterminato

RomaToday è in caricamento