Fiumicino Fiumicino

Ponte della Scafa: un'ora e mezza in auto da Ostia a Fiumicino. "Aprite il passaggio ai pedoni"

Con il rientro progressivo dalle ferie di residenti e pendolari, aumentano i disagi e i tempi di percorrenza

Dai 40 minuti, minimi, fino a raggiungere un'ora e mezza, con picchi che hanno toccato anche le due ore nelle ore di punta. Con il rientro dalle ferie e la chiusura dal 20 agosto scorso del Ponte della Scafa, per chi deve raggiungere Fiumicino-Isola Sacra da Ostia e viceversa, il piccolo tragitto di 6 chilometri si è trasformato in una odissea lunga 6 volte tanto. Tanti lavoratori dell'aeroporto che vivono nel X Municipio, hanno raggiunto il Leonardo Da Vinci in un'ora e trenta minuti di media.

La chiusura del Ponte della Scafa ha ostruito la viabilità soffocando la Cristoforo Colombo e, soprattutto, via del Mare, Ostiense e via dei Romagnoli. Per chi deve dirigersi verso Roma, per prendere il Raccordo Anulare, le code iniziano da Ostia Antica e da Acilia. Molti pendolari hanno segnalato la situazione di disagio anche con post e video sui social.

"Quasi, quasi mi faccio spostare a Ciampino", sussurra qualcuno. Altri, invece, hanno trascorso "appena" 40 minuti in auto. "Mi sono fatta spostare i turni la notte, all'alba o al pomeriggio per evitare il traffico", dice Martina.

Il Consiglio Straordinario  "serve a poco"

Intanto, dopo il sopralluogo di sabato scorso con il Genio militare, tecnici, Regione, Astral, rappresentanti del Comune di Fiumicino e X Municipio di Roma, si confida che presto arrivino i primi dati tecnici, in attesa della riapertura a senso unico alternato di domani, e se sarà possibile la realizzazione di un ponte militare, per contenere i disagi. Il comune di Fiumicino, intanto, si dice pronto ad organizzare battelli navetta che facciano da spola tra una sponda e l'altra del Tevere ma non solo.

ponte scafa-7

Il vice sindaco del comune costiero Ezio Di Genesio Pagliuca, in un video su Facebook, ha rilanciato: "Abbiamo avanzato la richiesta affinché sia valutata la possibilità di riapertura anche del transito pedonale, in modo che possano girare meno mezzi. Sarebbe fondamentale".

I vigili:  "Noi usati come transenne umane sul Ponte della  Scafa "

Riguardo all'ipotesi di un ponte militare, il vice sindaco ha confermato che "l'esercito non ha più le dotazioni del 1974 per un ponte galleggiante. Questo non vuol dire che un ponte su misura, di 100 metri, non possa essere realizzato in Italia anche da ditte private ma - chiarisce - a differenza dei militari che possono allestirlo in pochi giorni, per le spese, la procedura e realizzazione ci vorrebbero mesi: sarebbe quindi paradossale commissionare ad una ditta un ponte che tra 3-4 mesi non servirebbe di più, quando i lavori di consolidamento saranno finiti e il ponte riaperto". Insomma, l'ipotesi sta rallentando

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte della Scafa: un'ora e mezza in auto da Ostia a Fiumicino. "Aprite il passaggio ai pedoni"

RomaToday è in caricamento