Mercoledì, 22 Settembre 2021
Fiumicino

Fiumicino, case popolari cambiano volto con opere street art

Gli artisti: "Rispetto ad esperienze precedenti come quella di Garbatella o di Tormarancia si intende sollecitare la comunità ad avere un ruolo attivo"

A Fiumicino le mura delle case popolari cambiano look, e lo fanno grazie ad opere di street art. È quanto è stato reso possibile grazie al progetto Tinarte, nato durante la pandemia covid del 2020 e ideato da Marcello Ascani, noto influencer su piattaforme social come YouTube e Instagram, e Andrea Gandini artista molto attivo su Roma, che ha come obiettivo quello di valorizzare aree svantaggiate attraverso la creazione di opere di arte urbana.
 
Nelle prima edizione di questa iniziativa è stata identificata la città di Fiumicino e i lotti popolari del Villaggio Azzurro come inizio di questa progettualità nuova ed innovativa.
 
Tinarte si pone l'obiettivo oltre che di valorizzare un luogo del territorio anche di accendere i riflettori dell'opinione pubblica in zone del comune che per diverse cause vertono in condizioni di evidente svantaggio sociale. La comunità eterogenea dei lotti popolari, composta da anziani, famiglie, ragazze, ragazzi, bambine e bambine ha bisogno che la società si mobiliti affinché il problema di pochi sia rappresentato da tanti.
 
"Proprio per questo, attraverso la realizzazione all’interno del comprensorio delle case popolari di 8 opere di street art intendiamo lasciare ai residenti, alle cittadine e ai cittadini strumenti e opportunità per far sentire la loro voce, per emanciparsi e autodeterminarsi", dichiarano Gandini e Ascani, responsabili del progetto. 

MURALES2-2
 
"Rispetto ad esperienze precedenti come quella di Garbatella o di Tormarancia si intende sollecitare la comunità ad avere un ruolo attivo e propositivo all’interno del progetto in cui, i residenti stessi, se vorranno, una volta costituiti in associazione o comitati potranno organizzare visite guidate per i lotti. Le opere dunque -proseguono i due artisti - diventeranno un asset che potrebbe permettere agli inquilini del villaggio azzurro un riscatto sociale, culturale ed economico."
 
I primi due interventi artistici hanno sollecitato la cittadinanza e attivato varie forme di volontariato. Già il 18 luglio, volontarie e volontari insieme ai residenti hanno organizzato una grande iniziativa di pulizia che ha permesso il risanamento delle vie principali dei lotti purtroppo da tempo intasate da fogliame, polline e altri materiali.
 
"Crediamo si possa fare di più - concludono Gandini e Ascani -e lo sappiamo proprio per il movimento che questo progetto sta suscitando."

MURALES1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino, case popolari cambiano volto con opere street art

RomaToday è in caricamento