menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiumicino, Adr spinge per la quarta pista: investimenti per 8.2 miliardi fino al 2046

Il nuovo piano prevede, invece, tre moli nella parte est, denominati moli K, L e M e la realizzazione di un modernissimo terminal est, non troppo lontano dall'attuale T1

Aeroporti di Roma, nonostante la dura crisi dovute alla pandemia che ha dato un pesante colpo al comparto aereo, continua a promuovere l'allargamento dello scalo Leonardo Da Vinci, l'aeroporto di Fiumicino, mettendo sul piatto investimenti per 8,2 miliardi fino al 2046.

Un sviluppo nuovo che consentirà di realizzare un altro Terminal ad est, con tre moli, e non più a nord, e una quarta pista, sempre ad est, parallela all'attuale pista 3. Son queste le caratteristiche del nuovo Masterplan dell'aeroporto internazionale di Fiumicino, presentato per la prima volta questa mattina durante la commissione Lavori Pubblici della Regione Lazio dall'Ad di Adr, Marco Troncone.

Il nuovo piano di espansione, dunque, mette in soffitta il vecchio progetto di 'Fiumicino nord' che prevedeva la realizzazione di un nuovo gigantesco terminal a nord in aggiunta a quello attuale, così come la costruzione di due nuove piste nella stessa zona. Un progetto, quello, per anni contestato dai comitati perché ritenuto troppo impattante dal punto di vista ambientale.

Tre moli nella parte est

Il nuovo piano prevede, invece, tre moli nella parte est, denominati moli K, L e M e la realizzazione di un moderno Terminal est, non troppo lontano dall'attuale T1. Quindi lo sviluppo e la ricollocazione dell'area hangar, sempre ad est, e la costruzione un altro piccolo molo, denominato M, questa volta a ovest, praticamente attaccato a quello che oggi viene chiamato molo 'Satellite'.

Infine, si pensa di ridurre la lunghezza della pista 1 da 3900 a 3500 metri per ridurre l'impatto acustico. Saranno 8,2 miliardi di euro di investimenti, fino alla fine della concessione nel 2046, che si aggiungono ai circa 1,8 miliardi di euro già investiti dal 2012 ad oggi, per un totale di 10 miliardi di euro nell'intera durata della concessione.

2021021102026303467-2

Ampliamento di circa 260 ettari

Il masterplan, come spiega l'agenzia Dire, è stato già presentato all'Enac e grazie all'espansione a Est dell'attuale scalo minimizza il consumo di suolo a favore del territorio e ottimizza le infrastrutture esistenti.

Il nuovo progetto implica un ampliamento di circa 260 ettari, di cui 151 ricadenti nella Riserva. Solo 33 ettari saranno pavimentati mentre il resto sarà mantenuto come aree a verde naturale.

2021021101950803708-2

Il completamento di Fiumicino sud

"Fiumicino - ha spiegato Troncone - si conferma un incredibile generatore di ricchezza per il territorio. Solo nel 2019, l'impatto occupazionale assicurato dal lavoro diretto, indiretto e indotto in aeroporto è stato di quasi 350mila unità, di cui 190mila di indotto diretto compresi circa 45mila operatori aeroportuali, generando un valore aggiunto complessivo di oltre 20 miliardi di euro" 

"Il completamento di Fiumicino sud è in corso, direi quasi terminato. E' rimasto in sospeso causa Covid, ed ora procede di nuovo seppur lentamente, il cantiere per l'espansione del nuovo terminal 1 e per il nuovo molo di imbarco. I lavori sono all'80%-90%. Sarà dedicato all'area Schengen e sarà l'area di elezione di Alitalia", ha concluso Troncone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento