Domenica, 17 Ottobre 2021
Fiumicino Fiumicino

Ponte militare, battelli navetta e senso unico alternato: ecco i piani per il Ponte della Scafa

In vista della parziale riapertura della strada si pensano soluzioni tampo, anche perché i lavori dureranno probabilmente tre mesi

Lavori di notte, battelli navetta, senso unico alternato e ponte miliare. Sono stati questi i temi dibattuti nel fine settimana intorno al Ponte della Scafa, l'unica strada che collega Ostia a Fiumicino in entrambe le direzioni e chiusa dal 20 agosto. In questa prima settimana di disagi il problema della viabilità è stato limitato anche dal poco afflusso di auto dovuto alla coda di fine estate. 

Ora, però, in molti sono tornati dalle ferie e, in vista della ormai prossima apertura delle scuole, si cercano ipotesi per alleggerire la viabilità. Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha chiesto e ottenuto da Astral l'ok per i lavori notturni sul ponte cercando, così, di ridurre i tempi dei lavori che, al momento, sono previsti in circa 90 giorni. 

In questo week end sono state tolte già circa oltre 600 tonnellate di asfalto sul Ponte della Scafa. "La fresatura di 30 centimetri di asfalto degli ultimi due giorni ha permesso di rendere il ponte più leggero dal punto di vista della staticità. Ciò agevola anche gli approfondimenti tecnici in corso", ha spiegato il vice sindaco di Fiumicino, Ezio Di Genesio Pagliuca, in vista della riapertura a senso unico alternato entro il 29 agosto

In attesa di capire se sarà aperto il passaggio pedonale, il Comune di Fiumicino sta organizzando un servizio di navetta con dei battelli che facciano da spola tra una sponda e l'altra del Tevere. "È una delle possibilità che stiamo valutando anche in vista della riapertura delle scuole, quando circa 4000 studenti cominceranno a spostarsi per raggiungere gli istituti superiori", ha ribadito. 

Nuovo Ponte della Scafa, 12 anni di ritardi

Nel frattempo il Capo di Stato Maggiore del Comando Genio, Ardemio Chiarvesio, sta studiando la possibilità di un 'ponte militare'. "Dovremo verificare se il ponte possa essere montato sopra questa struttura, e questa può essere una soluzione. La luce del ponte è molto ampia e quindi una struttura di Bailey che attraversi, in una unica campata, questo ponte, in questa zona, non si può realizzare. Bisogna cercare di sfruttare quello che è esistente", ha detto. 

Genio Militare Ponte della Scafa-2

Tecnici e militari stanno verificando anche la sponda sottostante. Insomma la possibilità 'ponte militare' rallenta. Anche perché se al X Municipio l'ipotesi non dispiace, il Comune Fiumicino non è convinto. L'investimento da fare per la realizzazione del ponte temporaneo sarebbe esosa, senza contare i costi dello smantellamento e dello smaltimento. Cifre grandi per "soli" tre mesi. Ecco perché Montino è in costante contatto con la Capitaneria di Porto per studiare i dettagli dei battelli navetta.

L'Asl Roma 3 "soccorre" Fiumicino

Il quadro è tuttavia suscettibile di repentine variazioni, considerando che già oggi si conosceranno ulteriori elementi che porteranno a modificare la viabilità definendo il livello di transitabilità del ponte. È previsto, infatti, un ulteriore sopralluogo e con dati tecnici alla mano saranno comunicati gli aggiornamenti rispetto alle decisioni prese su una possibile apertura totale o meno del Ponte della Scafa

L'ipotesi di una riapertura anticipata rispetto a mercoledì c'è. Ad Ostia, nel frattempo, nella sede del X Municipio si terrà la Commissione Lavori Pubblici del per discutere dello stato dei ponti, sottopassi, sovrappassi ferroviari e gallerie ricadenti nel territorio, con fari puntati sul Ponte della Scafa. Sarà una prova generale in vista del Consiglio straordinario congiunto tra Fiumicino e Ostia appunto. 

"È chiaro che bisogna trovare una soluzione per agevolare il passaggio dei cittadini" conferma la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo che si è detta "preoccupata in vista della riapertura delle scuole" poiché "non si può affidare il passaggio solo a un ponte perché poi questo è quello che succede quando c'è un problema: due mondi che vivono in continuo scambio, Ostia e Fiumicino, rimangono isolati. E questo, quando ricominceranno le scuole, sarà un problema ancora più grave, come lo è ora per i lavoratori dell'aeroporto che già con il ponte aperto dovevano affrontare un traffico imponente, sia la mattina che al rientro nel pomeriggio". Oggi, al primo giorno di rientro dalle ferie per alcuni, la via del Mare e la via Ostiense sono state molto trafficate in direzione Roma. Code a partire da Acilia per chi, da Ostia, doveva raggiungere il Raccordo. Il basso afflusso delle auto, tuttavia, ha reso poco traumatico lo smaltimento delle code.

ponte scafa1-5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte militare, battelli navetta e senso unico alternato: ecco i piani per il Ponte della Scafa

RomaToday è in caricamento