Fregene

Fregene, un geotubo di 800 metri per combattere l'erosione

Il sindaco Montino rivela: "La Regione ci ha comunicato che con 500mila euro è stato finanziato il progetto, proposto dall'Assobalneari"

Continua a tenere banco il tema dell'erosione del litorale. Ieri si è tenuto un importante incontro tra il Comune di Fiumicino e la Regione Lazio  per affrontare il problema dell'erosione a Fregene Sud.

Presenti, oltre al sindaco Esterino Montino e all'assessore regionale agli Enti Locali Fabio Refrigeri, anche la Presidente del Consiglio Comunale Michela Califano, Angelo Caroccia, Ezio Di Genesio Pagliuca e Roberto Cini, assessori comunali rispettivamente ai Lavori Pubblici, alle Politiche del Territorio e all'Ambiente, Mauro Lasagna, Direttore dell'Area Risorse idriche e difesa del suolo della Regione Lazio.

"Abbiamo affrontato nuovamente il tema dell'erosione a Fregene sud - spiega il sindaco Montino - un problema che stiamo valutando ormai da diverso tempo e su cui, nei mesi scorsi, si sono tenuti già diversi incontri e sopralluoghi, vista la situazione drammatica in cui ormai versa questo tratto di arenile. La Regione ci ha comunicato che con 500mila euro è stato finanziato il progetto, proposto dall'Assobalneari, per il posizionamento di un geotubo di circa sette, ottocento metri, che bloccherà per alcuni anni tale fenomeno. In questa fase si sta chiudendo la valutazione di impatto ambientale. I lavori, per il posizionamento di  questa struttura che dalla spiaggia non sarà visibile, inizieranno alla fine della stagione balneare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fregene, un geotubo di 800 metri per combattere l'erosione

RomaToday è in caricamento