Giovedì, 29 Luglio 2021
Fiumicino Ponte 2 Giugno

Fiumicino, lavori sul Ponte 2 Giugno. Per le opposizioni sarà "emergenza traffico"

"Finalmente abbiamo avuto l'ok del genio civile per la sostituzione del ponte", ha spiegato il sindaco di Fiumicino, Montino. Gonnelli: "Dopo 2 anni di annunci nessuno si è preso la briga di capire prima come intervenire"

Il Ponte 2 Giugno di Fiumicino si rifà il look. Dopo il nullaosta del genio civile, infatti, tra poche settimane verrà dato il via ai lavori per l'installazione della nuova struttura. Lavori che inizieranno il prossimo 2 gennaio. "Finalmente abbiamo avuto l'ok – ha spiegato il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino. – Si tratta di un intervento molto impegnativo anche per i riflessi che si avranno sulla mobilità e sui collegamenti tra una parte e l’altra della Città. Per circa 50 giorni saremo senza ponte e l’unico passaggio sarà rappresentato dal viadotto dell'aeroporto, con tutti i disagi che ne conseguono".

In ballo ci sono tanti aspetti: la viabilità, la sicurezza, l'aeroporto, i cittadini che ogni giorno attraversano il ponte. "La chiusura sarà dal 2 gennaio, in maniera tale da avere poi una settimana di rodaggio prima dell'inizio delle scuole. Dopo circa 50 giorni il ponte sarà transitabile nuovamente ma non potrà essere sollevato. Servirà un altro mese per il nuovo meccanismo di sollevamento che permetterà l’uscita delle barche. Ringrazio tutti i presenti per la partecipazione e la sensibilità dimostrata", dice Montino.

"Una settimana prima dell'inizio dei lavori per il ponte – spiega nel dettaglio l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia – partiremo con la sistemazione dell’impianto elettrico e dei contrappesi all’interno delle due torri, per poi passare alla fase più operativa a partire dal 2 gennaio, con lo smontaggio dell’impalcato. Contemporaneamente i montatori inizieranno a fare l’assemblaggio della nuova struttura ai lati del vecchio ponte. Saranno infatti posizionate due gru ai lati del canale, così appena tolto il vecchio ponte si monterà subito quello nuovo. Cercheremo di accorciare al massimo i tempi di costruzione, che da contratto risultano 50".

"Per questa circostanza – aggiunge l'assessore ai Trasporti Arcangela Galluzzo – è stato predisposto un piano dei trasporti eccezionale e temporaneo, perché avrà la stessa durata dei lavori per il nuovo ponte. È prevista l’istituzione di due nuove navette di 8 metri di lunghezza, mezzi snelli dunque che avranno una cadenza dalle 5.30 del mattino alle 20.45 della sera. Le percorrenze non saranno mai superiori ai 20 minuti, per contenere i disagi al minimo, e avranno una frequenza molto ridotta. Ci sarà la circolare Fiumicino Aeroporto di nuova istituzione, poi la circolare Isola sacra 4 anch’essa di nuova istituzione e la modifica dei percorsi delle Circolari Isola sacra 1, 2 e 3".

"Abbiamo riunito quest’oggi l’Ufficio di Presidenza e la Commissione Lavori Pubblici alla Conferenza dei Servizi – conclude la Presidente del Consiglio Comunale Michela Califano – affinché tutti ascoltassero le novità riguardanti l’installazione del nuovo Ponte Due Giugno e per lavorare tutti insieme a soluzioni condivise. Fiumicino sta realizzando finalmente un’opera necessaria e non più rinviabile, visto che il vecchio Ponte aveva compiuto 70 anni. Soprattutto come Comune non possiamo più permetterci di mettere in bilancio ogni anno circa 300 mila euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria del ponte. Sicuramente ci saranno dei disagi, questo lo sappiamo noi e lo sanno i cittadini, ma non possiamo più tirarci indietro".

Preoccupato, invece, il consigliere comunale di opposizione Mauro Gonnelli: "A pochi giorni dalla chiusura dell’attraversamento questa amministrazione non ha ancora concordato con i vari enti interessati iniziative straordinarie per tamponare i disagi che per forza di cose ci saranno. In pratica dopo due anni di annunci nessuno si è preso la briga di capire prima come intervenire in casi di urgenza. Si tratta di un atteggiamento incosciente e totalmente privo di logica. I continui eventi funesti che colpiscono costantemente il nostro Comune non sono figli di chissà quale coincidenza astrale ma di una approssimazione e di una mancanza di cultura amministrativa che mette costantemente in pericolo questa città. Anche stavolta non ci resta che pregare". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino, lavori sul Ponte 2 Giugno. Per le opposizioni sarà "emergenza traffico"

RomaToday è in caricamento