rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Fiumicino

Fiumicino, pista ciclabile flop: strada incompleta e motorini gettati tra le erbacce

De Vecchis e Gonnelli: "Tre mesi di lavori ma tutto è rimasto come quel giorno. Non c'è stato alcun passo in avanti"

La nuova pista ciclabile di Fiumicino, sulle sponde del Tevere, rischia di essere un flop. "Il 17 novembre scorso l’inaugurazione in pompa magna con troupe di giornalisti al seguito. Tre mesi di lavori ma tutto è rimasto come quel giorno. Non c’è stato alcun passo in avanti, anzi. Sono settimane che a cadenza fissa facciamo dei sopralluoghi ma di mezzi o interventi nemmeno l’ombra" affermano i consiglieri comunali Mauro Gonnelli e William De Vecchis.

"Quell’area al contrario si è trasformata nel cimitero dei motorini rubati: lì ammassati ce ne saranno almeno una decina. La pista vera e propria? Sono stati sfalciati appena un centinaio di metri alla bene in meglio, nemmeno il manto ciclabile è stato steso, poi il percorso si interrompe. Un milione di euro di soldi pubblici per una potata di circa cento metri, che dovrebbe poi estendersi per tre chilometri (per la modica cifra di 300 e passa mila euro a chilometro) fra due mesi. Forse, perché dal 17 novembre non s’è mosso nulla", spiegano i due.

Fiumicino, pista ciclabile flop

"Certo che in un periodo in cui le scuole cadono a pezzi, le strade sono un disastro, la pubblica illuminazione è inesistente e i servizi alla persona vengono tagliati e le tasse aumentate, vedere soldi dei contribuenti utilizzati in questa maniera non è proprio la cosa più bella del mondo" conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino, pista ciclabile flop: strada incompleta e motorini gettati tra le erbacce

RomaToday è in caricamento