Fiumicino Fiumicino / Ponte II Giugno

Auto nel Tevere a Fiumicino: misure di sicurezza garantite al momento dell'incidente

Lo ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici di Fiumicino Angelo Caroccia: "L'auto proveniva da via della Scafa dove il limite di velocità è fissato a 30 chilometri orari"

L'assessore ai lavori pubblici di Fiumicino Angelo Caroccia stoppa le polemiche sulle misure di sicurezza adottate ieri, al momento dell'incidente che ha visto conivolto un 60enne che alla guida della sua Peugeot 1007? nera è finito nel Tevere all'altezza del Ponte 2 Giugno.

"Non corrisponde a verità la notizia dell'eventualità di sbarre alzate nel momento in cui il ponte Due Giugno questa notte era sollevato per manutenzione. Prima della sbarra abbassata dal lato Isola Sacra, tra l’altro, erano in funzione la segnaletica di riferimento, l'avvisatore luminoso con luce lampeggiante, cartellonistica e coni delineatori del traffico alcuni dei quali sono finiti in acqua al momento dell'urto", ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici di Fiumicino Angelo Caroccia. 

Nelle foto allegate e scattate dagli operai addetti alla manutenzione subito dopo l'incidente si può vedere il danno riportato dalla sbarra e dalla griglia di metallo sottostante dopo l'impatto con il veicolo. Sbarra che si è sollevata dopo l'urto con l'auto, ed è ricaduta al di fuori della guida di riferimento. 

"L'auto proveniva da via della Scafa dove il limite di velocità è fissato a 30 chilometri orari con segnale di stop orizzontale e verticale nel crocevia con via del Faro che si trova  a pochi metri dal Ponte Due Giugno", ha concluso l'assessore Caroccia.

>>> IL VIDEO DEL RECUPERO DELL'AUTO <<<

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto nel Tevere a Fiumicino: misure di sicurezza garantite al momento dell'incidente

RomaToday è in caricamento