Giovedì, 29 Luglio 2021
Fiumicino

Fiumicino, grande affluenza e rilanci record per l'asta degli oggetti smarriti

In 200 per aggiudicarsi i lotti. Dopo un'ora già decine i lotti assegnati nella sala della struttura Salsedine di via della Scafa

Centinaia di persone, rilanci da record e buone occasioni proprio come accade nel programma americano "Affari al buio", che sta spopolando anche in Italia. Sono tantissimi gli appassionati e i curiosi che oggi sono andati a caccia di un affare tra i 15 mila oggetti abbandonati negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino e mai reclamati.

Dalle 10 di oggi l'asta è partita. Questa volta a Fiumicino città, in un capiente capannone dell'Isola Sacra, solitamente dedicato al ballo. Lo scorso 28 febbraio, un sabato, infatti, l'asta organizzata in aeroporto era stata rinviata per via dei troppi partecipanti, quasi una ressa con numeri da record con oltre 500 persone, che dovettero fare dietrofront.

Questa volta in cerca di affari erano poco più di 200 persone. Le basi d'asta sono partite dai 20 eur a salite. Due pc portatili sono stati aggiudicati a 190 euro, 3 iphone a 180 euro, oggetti d'argento a 230 euro.

L'evento organizzato da un istituto di vendite giudiziarie, accreditato presso il Tribunale di Velletri è a cadenza annuale e permette l'acquisto in base alla migliore offerta dei bagagli e oggetti abbandonati e mai reclamati nel corso del 2013 negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino e tenuti in giacenza nei magazzini di Adr per tutto il 2014.

Gli unici oggetti esclusi dalla vendita sono stati i generi alimentari. I guadagni dell'asta sono versati in un conto in disponibilità esclusiva dell'Enac che ne deciderà la destinazione. Si calcola che sia di oltre 40 al giorno la media degli oggetti smarriti in aeroporto.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino, grande affluenza e rilanci record per l'asta degli oggetti smarriti

RomaToday è in caricamento