Lunedì, 17 Maggio 2021
Fiumicino Muratella / Roma - Fiumicino

Fiumicino, "No alla demolizione dello stadio Pietro Desideri"

I consiglieri di opposizione De Vecchis e Gonnelli: "Così si spoglia la città, la si penalizza con l'unico risultato che a trarne giovamento sarà l'impresa dei terreni lungo via Portuense"

Vita dura per gli impianti sportivi del comune di Fiumicino. L'amministrazione governata dal sindaco Esterino Montino, come è scritto nella convenzione, sta accelerando l'iter per trasferire alcni impianti a Parco Leonardo

Una soluzione che, però, non vede d'accordo i consiglieri comunali di opposizione Mauro Gonnelli e William De Vecchis: "Così si spoglia la città, la si penalizza con l'unico risultato che a trarne giovamento sarà l'impresa dei terreni lungo via Portuense".

A finire sotto la lente d'ingrandimento è lo storico, per la città, stadio Pietro Desideri. "Non può essere demolito", tuonano i consiglieri. 
 
"Sarebbe quindi il caso che l'amministrazione invece di demolire il Desideri si impegni, contrariamente a quanto avvenuto finora, a fare in modo che la società costruttrice rispetti quanto stabilito nella convenzione perché lo sviluppo di Parco Leonardo non può avvenire a discapito del resto della città. Quello che è accaduto al comparto commerciale, quasi completamente dislocato a Parco Leonardo con enorme danno per i commercianti di Fiumicino paese, non può avvenire per gli impianti sportivi. Un passo avanti per Parco Leonardo non può e non deve rappresentare un passo indietro per il resto della città", concludono De Vecchis e Gonnelli. 

Diversi anche i residenti, di zona, che non vogliono abbandonare un simbolo. Mentre dalla società Fiumicino Calcio 1926, tranne qualche malumore, non arriva ancora nessun commento ufficiale in merito. In settimana portrebbe partire una raccolta firme per "salvare lo stadio di Fiumicino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiumicino, "No alla demolizione dello stadio Pietro Desideri"

RomaToday è in caricamento