menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi collegamenti ferroviari e raddoppio della stazione: così l'aeroporto Da Vinci si avvicina a Roma

Tutti i progetti in campo per facilitare l'accesso, soprattutto per via ferroviaria, all'aeroporto di Fiumicino

Arrivare in aeroporto senza prendere l’auto. ADR ha presentato in Regione una serie di interventi finalizzati a migliorare i collegamenti ferroviari e dunque l’accessibilità agli imbarchi del Leonardo Da Vinci.

I progetti presentati in Regione

Le operazioni su cui puntare sono molteplici. SI va dal raddoppio della stazione ferroviaria dell’aeroporto, che dovrebbe passare da 3 a 5 binari, al collegamento tra l’hub di Civitavecchia, da garantire con il collegamento tra le linee FL5 e FL1. Ed anche un nuovo raccordo ferroviario tra la Roma Lido ed il Leonardo da Vinci.
 
L’amministratore delegato di ADR, Marco Tronche, durante la commissione Lavori pubblici che si è svolta l'11 febbraio in Regione, ha annunciato i progetti che andranno ad investire il principale aeroporto della Capitale. Per alcune opere sono già previste dei piani di sviluppo regionali, altri invece sono per ora stati soltanto ipotizzati.

Migliorare i collegamenti esistenti

L’idea di fondo è quella di puntare sulle linee esistenti, migliorando però la loro interconnessione, grazie ad esempio al collegamento tra la linea per Civitavecchia e l'attuale linea per Fiumicino. Tra i cambiamenti previsti c’è anche un potenziamento della linea FL1 nell’ultimo tratto, quello tra Ponte Galeria e l’aeroporto, in modo da prevedere un quadruplicamento. C’è infine l’idea di realizzare un People Mover con il futuro Terminal est.
 
“L'auspicato completamento dell'anello ferroviario di Roma - ha spiegato Troncone - permetterebbe poi di intercettare la domanda di mobilità nel quadrante nord-ovest della Capitale, collegare l'Alta velocità da Firenze e Napoli anche senza soste a Roma e distribuire meglio i flussi ferroviari da e per l'aeroporto. Altro vantaggio non secondario è che l'Aeroporto e Civitavecchia, hub crocieristico del Mediterraneo, saranno collegate direttamente via ferro”.

Il collegamento FL1- Roma Lido

C’è un’opera, poi, che secondo ADR andrebbe inserita nell’elenco del Recovery Fund. Si tratta del raccordo tra la Roma Lido e la linea FL1, che dovrebbero congiungersi con un collegamento veloce. Un’opzione di cui, evidentemente, percepirebbe l’utilità soprattutto gli abitanti di Ostia ed in generale del Municipio X.

Interventi anche per viabilità su gomma

Sebbene la maggior parte dei progetti vertano sul ferro, ci sono anche delle indicazioni per potenziare la viabilità su gomma. Un obiettivo che potrebbe essere raggiunto terminando le complanari fino a Fiumicino, trasformando via della Scafa in una strada a scorrimento veloce e creando uno svincolo sull’autostrada A12 in direzione interporto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento