rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Eur Spinaceto / Via di Mezzocammino

Spinaceto: approvata in Municipio la revoca del Punto Verde Qualità

Votata all'unanimità, in Consiglio Municipale, la revoca del PVQ. Massaro(Pdl) "E' una vicenda che non ha dato una bella immagine della politica". Del Poggetto "Il Municipio è stato pilatesco"

Questa mattina è stata scritta una pagina importante nella vicenda legata alla realizzazione del Punto Verde Qualità di Spinaceto, denomiato “Parco Campagna”.

LO STATO DELL’ARTE - Dopo l’arresto, nello scorso marzo, del responsabile PVQ  di Roma Capitale Stefano Volpe,  del funzionario del X Dipartimento Anna Maria Parisi, oltre che due imprenditori, i lavori si erano interrotti. La conseguenza più evidente è il permanere di una profonda, pericolosa voragine nella vallata retrostante largo Sergi, dove un tempo veniva allestito il mercato bisettimanale.  A distanza di quasi un anno, il Consiglio Municipale si è espresso, stamattina, sul destino dell’area. Abbiamo raccolto alcuni interventi che di seguito riproponiamo

NECESSARIO SOLLECITARE LA REVOCA - Il primo a prendere la parola è stato Stefano Carpignoli (Pdl) “Abbiamo avuto, in Commissione Urbanistica – di cui Carpignoli è presidente - il Responsabile Unità di Progetto  per avere i dati ufficiali. Un’idea ce l’eravamo già fatta ed è chiaro che si è in presenza di una situazione di pieno degrado. Dopo aver ascoltato le istanze dei cittadini,  siamo venuti a conoscenza da parte del comune dell’avvio di una revoca della concessione . Credo sia giusto in questo caso sollecitare la revoca ed invitare il consiglio comunale e l’assessore all’ambiente, di portare avanti la stessa. Non ci occuperemo del problema successivo – ha chiarito Carpignoli, riferendosi alla decisione di cosa fare di quello scempio - per cui bisognerà far un discorso con altri soggetti amministrativi per vedere se ci sono  gli strumenti  per portare avanti una riqualificazione dell’area che attualmente versa in stato di degrado. 

RIFARE IL BANDO PER IL PVQ - Il secondo Consigliere a parlare è stato il Capogruppo del PD Giuseppe Contenta. “Premetto una precisazione in merito all’ultima Commissione svoltasi, poiché se ne è parlato anche sui giornali. Al momento del voto, il sottoscritto, in qualità di Capogruppo, era andato in segreteria per acquisire dei documenti e pertanto, non ha potuto votare. Quindi ho richiesto di mettere nuovamente a votazione la risoluzione e questo non è stato fatto – ha puntalizzato Contenta, chiarendo il motivo dell’assenza del PD al momento della votazione in Commissione -  Ciò detto, io penso che sarebbe opportuno rifare il bando, riformulando una nuova proposta per il Punto Verde Qualità. Il PD non ha paura di dire ai cittadini cosa è migliore fare. Rilevo inoltre come sul PVQ si stia facendo una campagna elettorale, mentre la vicenda è delicatissima e bisogna trovare delle soluzioni per il ripristino dell’area.

LA RICERCA DI UNITA’ - L’intervento successivo è stato quello di Pietrangelo Massaro (Pdl),  presidente della Commissione Sport e Patrimonio .“La mia opinione è che la questione dei PVQ è una di quelle che segna il discrimine tra la politica sana e quella insana. Mi è sembrato, nel corso degli anni, che i PVQ, nati come strumento di valorizzazione del territorio, siano diventati qualcos’altro. Da cittadino prima ancora che da consigliere, mi sono reso conto che la politica troppo spesso pensa ai propri interessi personali, elettorali, anziché alla tutela reale della collettività. Io chiedo a quest’aula di non strumentalizzare questa vicenda. Cerchiamo di unire, destra centro e sinistra trasversalmente, per mettere un punto su questa vicenda che non ha dato una bella immagine della politica e magari dare alla prossima amministrazione la possibilità di scegliere cosa fare del parco, tenendo conto degli interessi della collettività, piuttosto che dell’amministrazione. Non dobbiamo dimenticare che è stato  in forza di una petizione popolare, se si è arrivato a discutere, oggi, questa proposta di risoluzione. La comunità in questa vicenda ha bisogno di noi. 

UN PLAUSO AI RESIDENTI -  Subito dopo il Presidente della Commissione Sport, la parola è andata al Consigliere PD Enzo Del Poggetto “Ringrazio i cittadini ed il CdQ di Casal Brunori che da tempo e per tempo si sono impegnati con le segnalazioni sul PvQ che ha rappresentato un episodio gravissimo di malaffare e corruzione, con l’idea di fare un PVQ quando ad oggi si sono verificate fideiussioni su lavori mai realizzati. Io credo che il municipio su questa vicenda sia arrivato troppo tardi. Io ho convocato, nella commissione trasparenza, quando ne ero il presidente, sia il minisindaco Calzetta che l’Assessore Porfiri per chiarire la situazione. Ho preso atto che né Calzetta né Porfiri erano aggiornati sui fatti– ha denunciato Del Poggetto -  Sono ancora in galera i funzionari pubblici del Dipartimento e sono finiti in prigione anche i titolari del PVQ – ha sottolineato il Consigliere, che ha aggiunto - Io penso che questa revoca avremmo dovuto chiederla prima. Ma sono convinto che questo documento restituisce un ruolo da protagonista al Municipio , all’interno dell’amministrazione, nella gestione del territorio. E non come passacarte, poiché in questo Municipio ci sono state situazioni pilatesche, rispetto alle quali si sosteneva di ‘non aver gli strumenti necessari per intervenire’. Per questo, ancor più, ringrazio i cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinaceto: approvata in Municipio la revoca del Punto Verde Qualità

RomaToday è in caricamento