rotate-mobile
Vitinia - Mezzocammino Mezzocammino / Viale Luigi Guglielmi

Pedoni e auto a rischio a Torrino-Mezzocammino: i cittadini raccolgono firme per chiedere semafori e dissuasori

Viale Guglielmi viene percorsa ben oltre i limiti di velocità imposti e soprattutto di fronte alla scuola "Pimpa" ogni giorno si rischia la tragedia

Passano i mesi, ma la pericolosità di viale Luigi Guglielmi che unisce Torrino a Mezzocammino resta un tema centrale tra gli abitanti dei due quartieri. Soprattutto tra le mamme e i papà che portano i figli alla scuola "Pimpa", che affaccia sulla via e temono di essere investiti attraversando. Per questo è stata recentemente lanciata una petizione per chiedere interventi concreti alla giunta capitolina e municipale. 

Allarme sicurezza stradale a Torrino Mezzocammino

Nel luglio 2023 raccontavamo dell'allarme passato nelle chat WhatsApp di quartiere, relativo alla scarsa sicurezza su viale Luigi Guglielmi tra Torrino e Mezzocammino, IX municipio. Poche settimane prima una Fiat Seicento si era schiantata contro uno dei parapedonali che delimitano il marciapiede e altri residenti raccontavano del rischio di essere investiti, anche sulle strisce pedonali. L'assessora ai lavori pubblici e alla mobilità, Paola Angelucci, aveva spiegato che "una soluzione necessaria sarebbe quella di installare un semaforo pedonale all'altezza della scuola, ma non ce ne occupiamo noi, è un lavoro di Roma Servizi per la Mobilità". 

Pericolo incidenti per pedoni e non solo

E' quasi passato un anno e a quanto racconta Alessandro Alocci, residente del Torrino e nel direttivo di Azione del IX municipio, non è cambiato nulla. "Si sono verificati molteplici incidenti, altri sono stati sfiorati - racconta - e c'è particolare preoccupazione tra chi accompagna i figli a scuola, o chi fa jogging e passeggia su quei marciapiedi. I veicoli non rispettano il limite di velocità, che nei pressi della scuola scende a 30 km/h". Come riferisce Alocci, un altro punto pericoloso è il tratto a ridosso del sottopasso del Raccordo: "C'è una strada pedonale che attraversa viale Guglielmi e collega il parco di Dylan Dog con quello di Tex - aggiunge - ed è segnalato solo da strisce pedonali. La pericolosità di questo attraversamento non è solo costituita dalla velocità con cui i veicoli troppo spesso la percorrono, ma anche da una difficile, se non impossibile, visuale dei pedoni ostacolata da alberi molto grandi: in tale punto, soprattutto nella corsia in direzione di Via Cavaceppi, la percezione ed avvistamento di eventuali pedoni non è facile per i conducenti dei veicoli" .

Una petizione per chiedere interventi decisi

La petizione lanciata da Alocci, ad oggi firmata da circa 150 persone, vuole "ribadire l’urgenza di attuare dei provvedimenti per la realizzazione delle opere di messa in sicurezza della strada e chiedere alla presidente del municipio, all'assessora e alle commissioni competenti un impegno ufficiale". In particolare: "Formalizzare una tempistica a breve termine - si legge nella petizione - entro la quale la giunta si impegni ad approvare una delibera per realizzare un attraversamento pedonale con semaforo antistante la scuola 'Pimpa' e all'intersezione di viale Guglielmi con la strada pedonale che unisce i parchi Dylan Dog e Tex e la realizzazione di opere di mitigazione della velocità sul tratto di viale Pechino e viale Guglielmi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedoni e auto a rischio a Torrino-Mezzocammino: i cittadini raccolgono firme per chiedere semafori e dissuasori

RomaToday è in caricamento